Bologna: autovelox di viale Panzacchi e via Stalingrado

Da lunedì 28 novembre scattano le multe a chi supera il limite

Polizia municipaleBOLOGNA – Dopo tre settimane di informazione e prevenzione a cura del Corpo di Polizia Municipale di Bologna, da lunedì 28 novembre saranno attivi gli autovelox di viale Panzacchi e via Stalingrado, e dunque pronti a sanzionare tutti coloro che supereranno il limite di velocità dei 50 chilometri orari. Il Comune ricorda che gli autovelox non introducono un divieto ma accertano il rispetto di un limite sancito dal Codice della Strada e purtroppo non sempre rispettato, con conseguenze molto gravi in termini di sicurezza. L’obiettivo dell’amministrazione è dissuadere chi è alla guida dei veicoli dal superare il limite di velocità per diminuire il rischio di incidenti. Per questo i due dispositivi sono stati installati su due luoghi tra i più pericolosi per numero di sinistri, causati proprio dalla velocità elevata dei veicoli.

I conducenti che non rispettano il limite di velocità violano l’articolo 142 del Codice della Strada. Se il limite viene violato di non oltre 10 chilometri, la sanzione è pari a 41 euro; tra 10 e 40 chilometri oltre il limite, 169 euro e 3 punti sulla patente; tra i 40 e i 60 chilometri oltre il limite, 531 euro, 6 punti e sospensione della patente; più di 60 chilometri oltre il limite, 828 euro, 10 punti e sospensione della patente. Queste sanzioni valgono se la violazione è commessa tra le 7 e le 22, mentre se la violazione è commessa tra le 22.01 e le 6.59, le sanzioni aumentano del 30 per cento.

CONDIVIDI