“Bianco e nero. L’istituto Luce e l’immaginario del Fascismo”

La presentazione del volume domenica 9 ottobre, ore 17, nell’ Aula Magna della Biblioteca Malatestiana

bianco-e-nero-listituto-luce-e-limmaginario-del-fascismoCESENA – Domenica 9 ottobre alle ore 17, nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana, sarà presentato il volume “Bianco e nero. L’Istituto Nazionale Luce e l’immaginario del fascismo (1924-1940)”, curato da Daniela Calanca, docente di Storia contemporanea all’Università di Bologna.

A introdurre l’incontro sarà il Direttore dell’Archivio di Stato di Forlì-Cesena Gianluca Braschi.

“Bianco e nero” è un progetto che parte dall’analisi dei documenti dell’archivio privato – conservato presso l’Archivio di Stato di Forlì-Cesena – della famiglia del marchese Giacomo Paulucci de’ Calboli Barone che, oltre ai ruoli di Ambasciatore d’Italia, Capo di Gabinetto del Ministero degli Esteri e Vice Segretario della Società delle Nazioni, dal 1933 fu anche Presidente dell’Istituto Luce. Ed è proprio attraverso l’analisi di questi documenti (cartacei e visivi) che il volume delinea la parabola del Luce assumendone la storia come perno di una riflessione analitica tesa a ricomporre il significato della cultura e dell’immaginario del regime nel contesto nazionale e internazionale.

L’incontro è organizzato dall’Archivio di Stato di Forlì-Cesena in collaborazione con la Biblioteca Malatestiana nell’ambito della manifestazione “Domenica di carta”, promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per valorizzare il patrimonio dei ‘monumenti di carta’ del nostro Paese.