bè bolognaestate 2016, gli appuntamenti di giovedì 16 giugno

BOLOGNA – Questi gli appuntamenti del cartellone di bè bolognaestate 2016 per giovedì 16 giugno. Il calendario completo con tutte le informazioni aggiornate è disponibile su www.bolognaestate.it

Tra le iniziative  di giovedì 16 giugno da segnalare:

pianofortissimo2852ore 21 Pianofortissimo – Serata d’apertura
Cortile dell’Archiginnasio
– Piazza Galvani 1

Christian Ihle Hadland (Norvegia). Haydn, Schubert, Schumann e Scriabin

Arriva dai gelidi fiordi del Nord, ma saprà scaldare il cuore del pubblico presente alla serata inaugurale, con le sue indiscusse doti di artista, Christian Ihle Hadland, trentatreenne norvegese, al suo debutto italiano assoluto e universalmente riconosciuto come uno dei più grandi pianisti scandinavi. Sarà lui ad aprire il sipario di Pianofortissimo, nel Cortile dell’Archiginnasio ed a regalare al pubblico il suo formidabile tocco e la musicalità fuori norma che connota la sua personalità d’artista. Haydn, Schubert, Schumann e Scriabin gli autori da lui scelti per il suo debutto a Bologna, in esclusiva per l’Italia.

Ingresso 16 €

Prevendita biglietti: Bologna Welcome, Piazza Maggiore 1/e, tel. 051.231454, tutti i giorni dalle 9 alle 19 – Domenica dalle 10 alle 17.

http://www.ineditasrl.it/pianofortissimo/programma.htm

ore 18.30 e 21.30 A Summer Musical Festival

Cortile del Piccolo Teatro del Baraccano – via del Baraccano, 2

sunday-in-the-park-with-georgeSunday in the Park with George – Concerto Semi-Stage. Ispirato al dipinto di George Seurat “Una domenica pomeriggio sull’isola della Grande-Jatte”, questo Musical si concentra sulla complessa psicologia del pittore puntinista, sulla realizzazione dell’opera e sul suo rapporto con i modelli del dipinto. George è un pittore esigente e scrupoloso che passa la domenica nel parco della Grande Jatte con la sua modella e amante Dot, per creare il suo ultimo dipinto. Nella ossessiva ricerca del perfetto equilibrio tra composizione, luce e colori, i soggetti rappresentati prendono vita e si animano rivelandoci dall’interno il mondo dell’arte e in particolare la pittura di cui uno dei più importanti esponenti post-impressionisti è sicuramente George Seurat. Un progetto unico e ambizioso di Stephen Sondheim che rompe schemi e convenzioni, esplorando l’arte stessa, attraverso il Musical. Musica e liriche – Stephen Sondheim; Book – James Lapine; Messa in scena – Shawna Farrell.

A pagamento

Biografilm Festival. International Celebration of Lives

Il tema di questa dodicesima edizione, sulla scia della riflessione già avviata l’anno scorso con la celebration Vite Connesse, è The Brand New World – Raccontare la civiltà digitale. Internet è oggi onnipresente nella vita di ognuno di noi e molte dinamiche che un tempo consideravamo pura fantascienza sono ormai realtà, al punto che i grandi autori di quello che è il cinema del reale per eccellenza, il documentario, hanno già iniziato a interrogarsi su questo nuovo mondo che ci circonda e ci comprende.

Il programma del 16 giugno http://www.biografilm.it/2016/programmazione/day-2016-06-16

sonido-gallo-negro-livebioparcoore 21.15 Bio Parco 2016

Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65

Sonido Gallo Negro live – Cumbia, Latin Rock, Psichedelia e Ritmi Brasiliani.

Per festeggiare il gemellaggio tra Biografilm e Ambulante, il festival di cinema documentario più importante del Messico, suoneranno sul palco del Cavaticcio i Sonido Gallo Negro. Quello che fanno i Sonido Gallo Negro è molto semplice ed efficace: prendere la cumbia e iniettarla di psichedelia, chitarre fuzz, tinte anni ’70 per creare una festa in perfetto stile latino. Il tutto risulta chiarissimo nel loro ultimo disco “Sendero Mistico”, ma lo è ancora di più nelle esibizioni dal vivo. Ospiti del festival saranno inoltre il fondatore e la direttrice del festival Ambulante, rispettivamente Gael Garcìa Bernal e Elena Fortes.

Aperitivo e Aftershow a cura di Moreno Spirogi.

www.biografilm.it

circa69thecubeperasperaore 20 perAspera. drammaturgie possibili
TPO
– via Casarini, 17/5

perAspera / festival di arti performative contemporanee (giorno 1)
Performing art, danza, musica, installazioni interattive. Spettacoli in successione in una sola sera

Circa69 (Uk) – The Cube (Anteprima nazionale). Basato sulla storia vera di una delle più strane sparizioni di massa, The Cube è una esperienza multisensoriale di realtà virtuale che mette lo spettatore nel ruolo di una delle persone scomparse.

Circa69 (Uk) – How can I ease your mind without lying (Anteprima nazionale). Seduto da solo su una poltrona, lo spettatore sarà portato a fare esperienza di una storia a 360° che utilizza il movimento degli oggetti nello spazio della realtà aumentata, in una immersione quadrifonica, a partire dagli dagli stessi materiali di The Cube.

Collectif Patriotisme (Fr) Les textes sont des morceaux d’enfants. “Il vostro paese ormai è solo una sorta di mucchio che scuotiamo. Abbiamo scelto di odiarvi con la complicità del sole. ”Con la performance Les textes sont des morceaux d’enfants, i poeti francesi del Collectif Patriotisme, producono un lavoro sperimentale sui fantasmi e sulle paure della società occidentale. I testi sono attualizzati attraverso due voci distinte: quella dei membri del collettivo, le cui voci ed apparenze sono alterate, rendendoli simili a dèi stranieri ed onnipotenti, e quella del popolo francese e/o lettori di poesia, incarnate in otto personaggi di presepe napoletano. Il dialogo tra queste due entità si svolge in una foresta artificiale, dove in mezzo alle piante spuntano camere video e schermi per formare un dispositivo speculare che produce un doppio effetto di teatralizzazione (evocando un teatro di burattini) e di implicazione del pubblico, che viene filmato e amalgamato con i personaggi.

Nicoletta Cabassi con “Like a stray dog” (solo version). Una ricerca emotiva, spaziale e coreografica sulla condizione dell’essere o del sentirsi ‘randagi’, senza appartenenza; un viaggio nei concetti di smarrimento e sconfinamento come dimora esistenziale. La pièce nasce come riflessione e indagine interiore sulla condizione contemporanea dell’essere errante nella “società liquida”. La pièce si è sviluppata come uncrescendo, sulle musiche di OTTOelectro (elaborate dai ‘4 pezzi sacri’ di Giuseppe Verdi resi quasi irriconoscibili) che pian piano si affranca dalla gravità per raggiungere un climax estremamente dinamico col corpo in deflagrazione.

Ingresso agli spettacoli con tessera associativa.

http://www.perasperafestival.org/

colapescebaroncianicovoore 20 Covo Summer Club

Covo Summer Club – viale Zagabria 1

Colapesce – Baronciani in concerto “disegnato”.

Finalmente arriva a Bologna il concerto disegnato di Colapesce e Alessandro Baronciani

Dopo lo straordinario successo de “La distanza”, la graphic novel scritta e disegnata da Urciullo e Baronciani, i due tornano insieme sul palco con un nuovo spettacolo. Un concerto disegnato.

La formula è in realtà già stata testata e collaudata dai due a ottobre 2013, quando insieme chiusero il tour di “Un meraviglioso declino”, il fortunato album d’esordio di Colapesce, con una serie di concerti speciali realizzati appositamente per i teatri occupati della Sicilia. Ed è proprio da “La fine del declino” che si è cementata l’amicizia tra i due e sono state gettate le basi di quella che poi sarebbe diventata “La distanza”, una delle graphic novel più apprezzate dal pubblico e dalla critica italiana. Un romanzo a fumetti che usa i toni e i colori dell’estate siciliana per raccontare una crescita. Quella emotiva e personale di Nicola, il protagonista, che con le sue idiosincrasie e insicurezze imparerà ad affrontare le proprie paure e venire a patti con la distanza (non solo intesa in senso fisico) nel corso di un road trip sentimentale attraverso alcuni dei luoghi più belli e caratteristici dell’isola. Ed è proprio l’idea del road trip a fare da sfondo a questo nuovo tour dove le più apprezzate canzoni di Colapesce verranno riproposte in versione acustica, cruda e scarna, accompagnate solo dai disegni e le illustrazioni realizzate in tempo reale da Alessandro Baronciani.

Ingresso 10€

covoclub.it

ore 20 PaRcoscenico

Parco di Villa Angeletti – via Carracci 10

Swing Dance – Festa d’inaugurazione della rassegna PaRcoscenico, a cura di Vitruvio.

La Bologna Swing Dance Society è un clan della Swing Dance Society. Questa neonata associazione unisce diverse realtà di lindyhoppers sul territorio nazionale e ha come scopo principale la diffusione della cultura americana sviluppatasi durante quel periodo storico che viene definito “Swing Era”. Cultura appunto. Il che significa che la Bologna Swing Dance Society non proporrà solo “maestri” che insegnano una “tecnica”, ma persone che faranno da tramite di qualcosa che va aldilà della danza stessa, qualcosa che ha a che fare con la socializzazione, con un modo sano di stare insieme, con la musica, l’uguaglianza, con la condivisione di una passione e di una storia, pesante, sofferta e meravigliosa che ha fatto sì che tutto questo, oggi, sia nelle nostre mani, pronto per essere dato a più persone possibili. Per questo la Bologna Swing Dance Society organizza corsi di ballo ed eventi legati alla cultura swing!

Questo evento in particolare sarà speciale per la presenza del gruppo di allievi della scuola di ballo che potranno vedere concretizzato un anno di studio e impegno attraverso un favoloso spettacolo composto dalle loro coreografie. Non mancherà la musica a disposizione di tutti e uno spazio per poter ballare finito lo spettacolo. Evento aperto a tutti, a chi conosce questo ballo e soprattutto a chi non lo conosce, la Bologna Swing Dance Society sarà lì pronta ad accogliervi e a trasportarvi in un’altra era.

Ingresso libero

https://www.facebook.com/parcoscenicobologna/?fref=ts

ore 21 Salotto del jazz
Salotto del jazz
– via Mascarella, 4/b
Pepper & The Jellies. Continua a tempo di swing la programmazione del Salotto dei 18 anni.

Uno splendido quartetto che arriva da Teramo ma che è già affermatissimo a livello internazionale grazie alla freschezza, eleganza e raffinatezza con la quale propone un repertorio tutto basato sul jazz anni ’20 e ’30. Un jazz vissuto nello stile di quel periodo e reso unico dalla voce inconfondibile di Ilenia “Pepper” Appicciafuoco.

Pepper & The Jellies sono: Ilenia “Pepper” Appicciafuoco – voce e washboard; Marco Galiffa – chitarra e banjo; Emiliano Macrini – contrabbasso; Andrea “Il Mago” Galiffa – percussioni.

http://www.cantinabentivoglio.it/ita/salotto_del_jazz.html

ore 21 Kilowatt Summer

Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136
Akkura (live) – Sunset – a cura di Sfera Cubica e Modernista.

Gli Akkura hanno fatto il loro primo concerto nel luglio del 2000. Da allora hanno realizzato tre dischi: Akkura (2003), Zaun (2007), Brucerò la Vucciria col mio piano in fiamme (2009).

Con all’attivo più di seicento concerti in tutta Italia, gli Akkura hanno scritto e arrangiato musiche per videogiochi (Helventec), cartoni animati (Rabbio Ranger), spettacoli teatrali (“Italia-Brasile 3 a 2” di e con Davide Enia; “In via della Notte…”; “RossoDensoNero” di Vito Benicio Zingales); hanno partecipato alla compilation “Caterpillar vol. 7” dell’omonima trasmissione radiofonica in onda su radio rai tre; hanno suonato live a “Stella” su sky a cura di Maurizio Costanzo, e su “Un treno per Auschwitz” (Fondazione Fossoli), e stanno per realizzare l’inno del Palermo Rugby. Sono attualmente in tour per promuovere l’ultimo disco-libro prodotto da Moreno Veloso e Domenico Lancellotti ed edito da Dario Flaccovio Editore.

Ingresso libero

kilowatt.bo.it

ore 18.30 Zu.Art Giardino delle Arti

Giardino Zu.Art – vicolo Malgrado 3/2

Conversazione con gli artisti: Gian Marco Montesano, pittore. Appunti di una vita d’artista: il trio a reazione.

Ingresso libero

www.fondazionezucchelli.it

arpiste-russenotti-magiche-alle-ville-e-castelliore 21 Notti magiche alle ville e ai castelli 2016

Cà Granda, via Carradona 1 – San Matteo della Decima BO

Liliana Safikhanova e Anna Aleshina in concerto

Formidabile duo di arpiste russe Aleshina e Safikanova, vincitrici del Concorso Internazionale “Suoni d’Arpa” di Saluzzo. Questo concerto testimonia il legame dell’Associazione “Conoscere la Musica” con prestigiosi concorsi internazionali e la conseguente presentazione dei giovani vincitori costituisce uno dei patrimoni dell’Associazione.

Musiche di Rota, Ciaikovskij, Rachmaninov.

Rassegna a cura dell’Associazione “Conoscere la Musica”.

https://www.facebook.com/associazioneconoscerelamusica/?fref=ts

ore 21.15 Giardini al Cubo

musica-nuda-2016-pasquale-modicacubo-unipolCentro Cubo Unipol – Piazza Vieira de Mello, 3
Musica Nuda. Ferruccio Spinetti, Petra Magoni.

Nato dall’incontro tra Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, ai Musica Nuda bastano voce e contrabbasso per incantare le platee italiane e internazionali.

Sul palcoscenico mettono in scena la loro capacità di rielaborare in modo personale e al tempo stesso rispettoso sia classici che brani meno famosi, accentuandone l’aspetto emotivo. Un po’ jazz, un po’ canzone d’autore, un po’ rock, un po’ punk, e infine anche musica classica perché quando “la musica è nuda” non ci sono più confini, il suono originalissimo di Petra e Ferruccio si insinua in ogni composizione e le restituisce vita nuova, dando prova di una ecletticità davvero sorprendente.

ore 21 Zambè

Cortile d’Ercole, Palazzo Poggi – via Zamboni 33

Parliamo di Velo – Incontro con Giuseppina Muzzarelli.

Si parlerà di “Velo” con la professoressa Giuseppina Muzzarelli, ordinaria del Corso di Laurea in Culture e tecniche della moda, per svelare riti, usi, rappresentazioni e l’identità religiosa del velo.

www.magazine.unibo.it

ore 21 Stasera parlo io in via Orefici

Libreria.coop Ambasciatori – via Orefici 19

Giuseppe Giacobazzi presenta “Un po’ di me” (Sperling & Kupfer)

Giacobazzi, uno dei volti più noti e amati di Zelig, in questo libro racconta la sua storia, che da tre anni spopola nei teatri d’Italia. I suoi fan (tantissimi) glielo chiedevano da tempo: «Raccontaci un po’ di te». E lui si racconta davvero in un libro, che è un po’ confessione e molto satira.

Ingresso libero

http://www.librerie.coop.it

ore 21 Certosa di Bologna – Calendario Estivo

Certosa di Bologna – via della Certosa 18

Amore sacro e amor profano – una visita all’insegna dell’amore a cura di G.A.I.A. Eventi.

Madonne, mamme, mogli non sono le sole protagoniste di una visita all’insegna dell’amore e delle sue varie manifestazioni. Dipinti e sculture, musica e canto per una serata che ci conduce alla scoperta della nascita della Certosa. Musiche magiche e voce celestiale per una visita che unisce arte, musica e spiritualità. Con Eugenio Barbanti e con Enrico Bernardi, clavicembalo, e Paola Matarrese, soprano. Minimo 20 partecipanti. Prenotazione obbligatoria a info@bolognaeventi.com oppure 051 9911923 (lunedì-venerdì, ore 10-13). Ritrovo 30 minuti prima dell’inizio presso l’ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).

A pagamento

http://www.bolognaeventi.com/

ore 21 R-estate al Giardino Fava

Giardini Fava – via Milazzo, 32

Riassunti di storia contemporanea – estate, suoni, memorie

Quattro serate con storici, scrittori ed esperti dedicati alla memoria della storia recente di Bologna e dell’Italia repubblicana: dalla strage di Portella della Ginestra alle stragi sulla Direttissima; dall’omicidio del poeta Pier Paolo Pasolini a quello della cittadina Graziella Fava. Ogni giovedì a cura dell’Associazione Piantiamolamemoria.

Ingresso libero

http://www.dry-art.com

ore 21 Riscoprire Bologna
Fontana del Nettuno (Partenza)

Il Poeta e la città: Dante a Bologna – visita guidata a cura di Didasco associazione culturale.
Passeggiando per le strade di Bologna potreste incontrare il fantasma di Dante Alighieri! Indagando le sue composizioni, riscopriremo i monumenti bolognesi e i concittadini citati nelle rime dell’opera dantesca e ne indagheremo le passioni e i peccati: Francesco d’Accursio, Loderingo degli Andalò, Venedico Caccianemici passando per Ottaviano degli Ubaldini fino alla pendente e “infernale” torre Garisenda.

A pagamento e su prenotazione

www.didasconline.it

ore 19 Essere e città

Piazza Verdi (area a ridosso delle mura della Chiesa di San Giacomo Maggiore)

Da From Medea all’ultimo Cantini, incontro con Grazia Verasani a cura del Comitato Piazza Verdi. Scrittori bolognesi rileggono i grandi classici: un confronto tra classicità e contemporaneità.

Le iniziative sono coordinate da Otello Ciavatti e Gianni Ghiselli.

Ingresso libero

ore 21 Nuvole, di Nanni Garella (dal 7 al 19 giugno)
Arena del Sole Sala De Berardinis
– via Indipendenza 44
Replica dello spettacolo ispirato alle sceneggiature “Che cosa sono le nuvole?” e “La terra vista dalla luna” di Pier Paolo Pasolini. A pagamento.

Dal 7 al 25 giugno nel Chiostro dell’Arena, dalle ore 18.30, sarà aperto il bistrot con aperitivo e cena dopospettacolo. Non mancherà la musica. Chiuso il lunedì.

Aperitivi speciali, menu estivo, un vino da raccontare ogni sera.

www.arenadelsole.it

babybè

ore 17 Parco Pertini Festival

Parco Pertini Sala Camino – via della Battaglia 9

Laboratorio e installazione creativa a cura di Saltimbanco Associazione Culturale. Durante il laboratorio i bambini progetteranno e realizzeranno un’installazione creativa per abbellire lo spazio urbano del Parco Pertini con lana e tessuti colorati.

Per info: manifatturasaltinbanco@gmail.com

ore 17.30 Essere e città
Giardino di San Leonardo
– via Belmeloro 11

Music together – teatro ed educazione musicale

Laboratorio di educazione musicale per bambini a cura di Music Together in collaborazione con l’associazione Yukali nell’ambito della rassegna “Essere e città” a cura del Comitato Piazza Verdi.

Music Together è un’associazione nata negli Usa che si occuopa da anni con successo dell’educazione musicale e dei movimenti del corpo per bambini da 0 a 5 anni accompagnati da famiglie, mentre l’Associazione Yukali organizza laboratori di teatro e canto per bambini dai 6 ai 10 anni e spettacoli di storytelling per adolescenti.

Gratuito

ore 18 Che spasso andare a spasso!

Street Art Tour – Visite guidate per bambini a bordo dell’open bus. A cura di City Red Bus.

Divertenti viaggi per la città a bordo del bus rosso scoperto: un tour alla scoperta delle opere più belle degli street artist per la città di Bologna.

Per i bambini: possibilità di organizzare laboratori tematici.

Prenotazione obbligatoria a City Red Bus 051 379452 o info@cityredbus.com

http://cityredbus.com/

ore 18.30 Kilowatt Summer

Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136

Kwbaby – I racconti del leone: Kinder Wonder, a cura di Antonella Di Paola.

Appuntamento settimanale di promozione della lettura, per garantire ai più giovani l’accesso a libri di alto livello letterario e artistico. A cura di Antonella Di Paola.

Gratuito

kilowatt.bo.it

Tutto il cartellone di bè bolognaestate 2016, caratterizzato dall’immagine della pecora realizzata da Cristian Chironi – già creatore di “Donkeys Tower” il Vecchione del Capodanno 2015/2016 è disponibile su bolognaestate.it, area di Bologna Agenda Cultura, il sito del Comune di Bologna che raccoglie e presenta ogni giorno le informazioni sulle attività culturali cittadine bolognagendacultura.it

Tutti gli eventi del cartellone sono presenti anche nell’app Bologna Agenda Cultura.

Info per scaricarla : www.bolognagendacultura.it/app

L’estate è anche mostre e musei: con la Card Musei Metropolitani di Bologna, tanti vantaggi e nuove opportunità per visitare i musei, le mostre e il patrimonio storico-artistico di Bologna e dell’area metropolitana www.cardmuseibologna.it

bè bolognaestate 2016 è il cartellone di eventi sostenuto e coordinato dal Comune di Bologna, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Gruppo Unipol.

artwork originale: Cristian Chironi

identità visiva e gestione artwork: LO studio

bè bolognaestate 2016

bolognaestate@comune.bologna.it

www.bolognaestate.it

bolognagendacultura.it

Facebook: https://www.facebook.com/bocultura

Twitter https://twitter.com/BolognaCultura

Instagram https://instagram.com/bolognacultura

#bolognaestate