Architetture della produzione a Modena nel secondo ‘900

Venerdì 31 marzo alle 18 all’Archivio storico comunale di Palazzo dei Musei, inaugura la mostra e si proietta il film documentario “Città industriale, città contemporanea”

TetraPak 2015MODENA – Disegni originali, mappe e piani regolatori, fotografie storiche e attuali, e un film. Inaugura venerdì 31 marzo alle 18 all’Archivio Storico del Comune di Modena a Palazzo dei Musei (ingresso da viale Vittorio Veneto 5) la mostra “La città industriale contemporanea.

Le architetture della produzione a Modena nel Secondo Novecento” con la proiezione del docufilm “Città industriale, Città contemporanea” realizzato con il contributo del Consorzio Attività Produttive Aree e Servizi.

Vinicio Vecchi- Leo Arredamenti- progetto- 1967 ca. Biblioteca Poletti- Archivio Vinicio VecchiL’esposizione è promossa da Archivio storico e Ufficio ricerche e documentazione sulla Storia urbana del Comune di Modena, con Ibc (Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna), con contributo del Consorzio Attività Produttive Aree Servizi, e con la collaborazione dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Modena e della Biblioteca civica d’arte Luigi Poletti, che ha messo a disposizione disegni dell’archivio di architettura Vinicio Vecchi.

L’esposizione, che ha origine dal libro “Città e architetture industriali. Il Novecento a Modena” (2015), a cura di Comune e Fondazione Cassa di risparmio di Modena, completa il progetto iniziato nel 2016 per valorizzare le fonti dell’Archivio storico comunale e di altri istituti culturali e a promuovere la conoscenza del patrimonio industriale, parte integrante della città e del territorio.

In mostra disegni originali, mappe e piani regolatori, foto storiche e attuali, volumi. Partendo dal piano ricostruzione del 1947 propone un confronto fra pianificazione, aree ed edifici industriali, raccontando il periodo della Ricostruzione, poi degli anni Sessanta e Settanta, fino a casi più recenti.

Uno slide show sul Villaggio artigiano di Modena Ovest completa il percorso.

Fra gli altri, sono esposti progetti del Nuovo Mercato Bestiame, delle Carrozzerie Scaglietti, di Tetra Pak. Un focus è dedicato a stabilimenti progettati da Vinicio Vecchi, il cui archivio, donato dagli eredi, è conservato alla Biblioteca Poletti.

Nell’ambito della mostra particolare rilievo ha il documentario “Città industriale, Città contemporanea”, prodotto in collaborazione con il Consorzio Attività Produttive Aree e Servizi. Il filmato racconta in 30 minuti (con riprese interne ed esterne realizzate anche con droni, interviste a imprenditori fra i protagonisti dell’economia modenese e nazionale, foto storiche e documenti) la radicale mutazione culturale, economica e sociale che avviene a partire dal secondo dopoguerra a oggi. E nel farlo rappresenta i caratteri di un modello produttivo dominato dalla piccola e media impresa, le politiche pubbliche, i villaggi artigiani e le aree industriali, dove sono attivi gruppi di livello internazionale e aziende ad alto contenuto di innovazione tecnologica.

La mostra è a cura di Matteo Sintini; il documentario, realizzato da Gabriele Alessandrini, è a cura di Vanni Bulgarelli

In occasione della mostra – visitabile gratuitamente fino all’1 giugno da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12; lunedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30 – sono in programma iniziative collaterali: dai seminari su prenotazione al Dipartimento di Economia Marco Biagi dell’Università (venerdì 7 e martedì 11 aprile) svolti da Andrea Giuntini del corso di Storia del lavoro e realizzati con l’Ufficio storia urbana, al seminario “Rigenerazione urbana e nuovi usi produttivi” (giovedì 20 aprile, sala ex Oratorio di Palazzo dei Musei ) promosso dall’Ordine degli architetti, a lezioni magistrali e itinerari (info www.cittasostenibile.it).

Ogni giovedì si organizzano visite guidate su prenotazione. L’ingresso alla mostra , ai seminari, lezioni e itinerari è gratuito. In omaggio il giornale di mostra.

Sabato 20 maggio, Notte bianca, apertura straordinaria dalle 18.30 alle 23.

Si rilasciano attestati di partecipazione a richiesta. Per gli architetti sono assegnati: 1 credito formativo per la visita alla mostra e 2 crediti formativi per lezioni e itinerari, 4 per il seminario sulla rigenerazione urbana

Informazioni on line (www.cittasostenibile.it – citta.sostenibili@comune.modena.it – www.comune.modena.it/archiviostorico – archivio.storico@comune.modena.it).