Alma Brazileira, allo Zingarò un viaggio nelle tante anime musicali del Brasile

Alma BrazileiraFAENZA – Questa sera alle 22 lo Zingarò Jazz Club di Faenza presenta Alma Brazileira, il viaggio all’interno delle tante anime musicali del Brasile proposto dal quartetto formato da Emiliano Rodriguez ai sassofoni, Stefano Nanni al pianoforte, Roberto Bartoli al contrabbasso e Gianluca Nanni alle percussioni. Il concerto è ad ingresso libero.

Un viaggio attraverso le composizioni delle figure più eminenti della storia musicale brasiliana. Gismonti, Jobim, Pascoal, Villalobos, Guinga sono partiti dalla tradizione popolare per creare un linguaggio universale ed esprimere compiutamente l’anima del Brasile più profondo. Ciascuno con la propria sensibilità, questi grandi compositori hanno saputo filtrare e fondere insieme elementi popolari, riflessioni colti del mondo classico e influenze jazzistiche.

Alma Brazileira trae, perciò, linfa vitale dallo choro, dalla milonga, dai ritmi e dalle melodie più antiche e seducenti grazie alle versatilità di quattro solisti capaci di passare agevolmente dal classico al jazz, dall’etnico al contemporaneo. Il repertorio è arricchito da brani inediti legati alla cultura brasiliana composti dagli stessi musicisti. Gli arrangiamenti proposti dai quattro protagonisti prevedono ampi spazi dedicati all’improvvisazione e mirano a mantenere i colori cangianti e l’essenza del folklore brasiliano. Per il 2016 è in programma l’uscita del primo Cd con la partecipazione della prestigiosa orchestra d’archi “I Virtuosi Italiani”.

Emiliano Rodriguez, Stefano Nanni, Roberto Bartoli e Gianluca Nanni sono quattro musicisti familiari per il pubblico appassionato e competente dello Zingarò Jazz Club. Le loro collaborazioni spaziano in modo poliedrico attraverso i generi: le esperienze acquisite a fianco di artisti diversi, la capacità di lavorare sia con l’arrangiamento che con la composizione, l’interplay costruito nel corso degli anni sono gli elementi che rendono coerente e ispirato il percorso intrapreso dai quattro all’interno del vasto musicale brasiliano.