Abusivismo commerciale: sequestrate a Rimini borse contraffatte

Due uomini in possesso di un grosso quantitativo di merce contraffatta, fermati dalla Polizia MunicipaleMerce Contraffatta

RIMINI – Un importante quantitativo di merce contraffatta pronta ad essere venduta sulle spiagge del riminese è stato intercettato ieri mattina dalla Polizia Municipale di Rimini. A seguito di un’informazione raccolta da una fonte confidenziale, la squadra antiabusivismo della Polizia Municipale è venuta a conoscenza dell’arrivo alla stazione di Rimini di due cittadini di origine senegalese che avevano con loro con un rilevante quantitativo di merce contraffatta. Gli agenti, giunti in stazione in abiti civili, sono riusciti ad individuare i due uomini; uno dei venditori, già noto agli operatori, ha provato a fuggire con parte della merce, ma è stato bloccato dopo un breve inseguimento terminato nei pressi del vicino sottopassaggio pedonale. Subito fermato invece l’altro uomo.

All’interno dei borsoni di cui erano in possesso è stata rivenuta una settantina di borse molto ben contraffate con i più noti marchi della moda internazionale: gli agenti hanno riscontrato come la merce si caratterizzasse per l’alta qualità della fattura rispetto allo standard. I due uomini sono stati denunciati per produzione ed introduzione nel territorio di Stato di merci contraffatte e sono stati poi accompagnati in Questura per l’identificazione e per verificare la regolarità della loro presenza in Italia. Al termine degli accertamenti è emerso che entrambi erano destinatari di provvedimenti di allontanamento.