9 giugno: incontro “Patti Smith tra poesia americana e letteratura mondiale”

Venerdì alle ore 18, nell’ambito del cartellone del ciclo di incontri “A tempo di rock. Letteratura, fotografia e musica” al Palazzo del Governatore. Intervengono Diego Saglia e Franco Nasi

uniparmaPARMA – Prosegue “A tempo di rock. Letteratura, fotografia e musica: tre appuntamenti intorno a Patti Smith”, il ciclo di incontri collaterali alle due grandi mostre di opere fotografiche Higher Learning e The NY Scene – arte, cultura e nuove avanguardie anni ’70-‘80 promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma in collaborazione con l’Università di Parma.

Dopo il primo appuntamento che ha visto protagonista il grande fotografo Giovanni Chiaramonte, venerdì 9 giugno alle ore 18 all’Auditorium di Palazzo del Governatore si terrà la conferenza “Patti Smith tra poesia americana e letteratura mondiale”, con Diego Saglia, Docente di Letteratura Inglese all’Università di Parma, e Franco Nasi, Docente di Letteratura Anglo-Americana all’Università di Modena e Reggio Emilia.

L’incontro, a due voci, metterà a fuoco la scrittura letteraria e, in particolare, poetica di Patti Smith in relazione ad alcune delle sue opere più recenti (Just Kids, M Train e Auguries of Innocence); contemporaneamente, offrirà alcuni affondi nel panorama poetico dell’America degli anni Sessanta e Settanta con particolare attenzione, fra le altre, a figure cruciali per la Smith come Gregory Corso, Lawrence Ferlinghetti e Allen Ginsberg.

Diego Saglia insegna Letteratura Inglese all’Università di Parma, dove si occupa di letteratura e cultura dalla prima modernità alla contemporaneità. I suoi interessi di ricerca riguardano principalmente l’epoca romantica. È autore di numerosi studi in lingua inglese e italiana, tra cui Lord Byron e le maschere della scrittura (2009) e Leggere Austen (2016).

Franco Nasi, traduttore e saggista, insegna Teorie della traduzione e Letteratura Anglo-Americana all’Università di Modena e Reggio Emilia. Si è occupato in particolare di estetica del romanticismo, di teoria della traduzione e di poesia contemporanea. Fra le sue pubblicazioni più recenti Traduzioni estreme (2015), Translator’s Blues (2015) e, con Angela Albanese, L’artefice aggiunto. Riflessioni sulla traduzione in Italia 1900-1975 (2015).

Per l’occasione si ricorda al pubblico che, venerdì 9 giugno, le mostre di Palazzo del Governatore saranno aperte fino alle ore 21 (Info e Biglietteria 0521/218035).

Il ciclo di incontri si concluderà giovedì 15 giugno (ore 18) con l’appuntamento “Because the night – Racconti rock” con Claudia Bonadonna, autrice di volumi dedicati al mondo della musica, e Luca de Gennaro, disc jockey, conduttore radiofonico, manager televisivo e giornalista musicale.

Gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.
Info: Reception Palazzo del Governatore 0521/218929