2017, anno “speciale” per la Polizia municipale di Modena

Alla vigilia della festa di San Sebastiano, la presentazione dell’attività svolta lo scorso anno all’insegna di ModenaPark e dei nuovi compiti di sicurezza urbana

polizia-municipale-MODENA – Il ModenaPark che ha portato in città oltre 200 mila spettatori e, a pochi mesi dai tragici fatti di Torino, ha dovuto fare i conti con diverse istanze di sicurezza; il decreto Minniti che affida nuovi compiti agli enti locali in materia di sicurezza urbana e fornisce specifici strumenti; la circolare Gabrielli con i provvedimenti di Safety e Security; il coordinamento interforze nell’ambito del Patto per la Sicurezza che ha portato all’aumento dell’attività d’infortunistica stradale; l’ulteriore impegno nella zona viale Gramsci e nel comparto XXII Aprile.

Il 2017 è stato un anno particolare per la Polizia municipale di Modena che come da tradizione si appresta a festeggiare il santo patrono, San Sebastiano, che ricorre sabato 20 gennaio, divulgando i dati relativi all’attività dell’anno trascorso, in una conferenza stampa con il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, dati che sono anche la cartina tornasole di un riposizionamento dell’attività del Corpo.

In questo quadro – spiega il comandante della Polizia municipale Franco Chiari – accanto ai servizi di presidio e controllo del territorio che confermano l’impegno della Municipale per la sicurezza, si amplia e continuerà a crescere il servizio di videosorveglianza cittadino: le telecamere in funzione sono 192, erano 155 a fine 2016 e per il 2018 è già previsto un investimento di 130 mila euro. Altri 100 mila euro andranno per l’installazione di mezzi di difesa passiva”.

“Di pari passo – continua il comandante – si sviluppa la collaborazione con i cittadini e cresce la partecipazione di singoli e associazioni. Sono ora 328 i volontari impegnati in attività di presidio del territorio con il coordinamento della Polizia municipale: nel 2017 hanno prestato 12.713 ore di servizio. E sono già 17 i gruppi di Controllo di Vicinato che si sono costituiti per promuovere la sicurezza urbana con la consapevolezza di appartenere a una comunità dove ognuno fa la sua parte: coinvolgono 522 cittadini”.

La Messa celebrativa in occasione della Festa della Polizia municipale sarà officiata sabato 20 gennaio alle ore 10 nella Chiesa parrocchiale Gesù Redentore in via Leonardo Da Vinci 220.