Il 13 novembre Buster Williams in concerto per Bologna Jazz Festival

Domenica, alle ore 13, alla Cantina Bentivoglio per la 11° Edizione della manifestazione

buster-williams-1BOLOGNA – Secondo jazz brunch alla Cantina Bentivoglio nell’ambito del Bologna Jazz Festival 2016: domenica 13 novembre (con inizio alle ore 13) sarà il quartetto “Something More” del contrabbassista Buster Williams a far convergere nel locale di via Mascarella appassionati di jazz e amanti del buon vivere cittadino. Il pranzo domenicale sarà assai ben ritmato: a fianco di un colosso del basso come Williams troveremo infatti un cast all stars con Jaleel Shaw al sax alto e soprano, Eric Reed al pianoforte e Lenny White alla batteria.
Il Bologna Jazz Festival è organizzato dall’Associazione Bologna in Musica con il contributo di Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Carisbo, Gruppo Unipol e del main partner Gruppo Hera.

Charles Anthony “Buster” Williams (nato nel 1942 a Camden, New Jersey), con ormai ben oltre cinque decenni di attività ai vertici del jazz afroamericano, è uno dei più grandi accompagnatori che le ritmiche jazz abbiano visto nel corso di questi decenni segnati da innumerevoli mutamenti stilistici.

Non ancora vbuster-williams-2entenne, Buster Williams era già ben posizionato: suonava nel gruppo di Jimmy Heath e anche con Gene Ammons, Sonny Stitt e Dakota Staton. Negli anni Sessanta continuò ad accompagnare grandi cantanti (Betty Carter, Sarah Vaughan, Nancy Wilson e in seguito anche Shirley Horn, Carmen McRae, Helen Merrill…) e, durante alcuni anni in cui visse a Los Angeles, fu al fianco di Miles Davis, i Jazz Crusaders, Kenny Dorham, Bobby Hutcherson e Harold Land. Tornato a New York la sua carriera decollò grazie al gruppo Mwandishi di Herbie Hancock (1969-73): era la prima ondata del jazz-rock, che vide Buster Williams imbracciare anche il basso elettrico. In questo periodo si sviluppò anche la sua carriera da leader, con incisioni discografiche per la Muse e la Denon.
Difficile riassumere oltre la sua carriera, arricchita da numerose partecipazioni musicali per il cinema e la tv (tra gli altri per film di David Lynch, Steven Spielberg, Spike Lee) e fitta di innumerevoli collaborazioni prestigiose (Art Blakey, Chet Baker, Chick Corea, Dexter Gordon, Wynton Marsalis, McCoy Tyner, Sonny Rollins, Count Basie, Errol Garner, Ron Carter, Freddie Hubbard…).

11° Edizione Bologna Jazz Festival
27 ottobre – 20 novembre 2016

Concerto di domenica 13 novembre

Bologna, Cantina Bentivoglio, ore 13
Jazz brunch
BUSTER WILLIAMS QUARTET
“Something More”
Jaleel Shaw, sax alto e soprano; Eric Reed, pianoforte;
Buster Williams, contrabbasso; Lenny White, batteria

Informazioni e prenotazioni Cantina Bentivoglio:
via Mascarella 4/b, Bologna.
tel.: 051 265416
www.cantinabentivoglio.it
Si consiglia la prenotazione. Rivolgersi direttamente al locale.

Informazioni:
Associazione Bologna in Musica
tel.: 334 7560434
e-mail: info@bolognajazzfestival.com
www.bolognajazzfestival.com

Presidente: Federico Mutti
Direttore artistico: Francesco Bettini

Ufficio Stampa: Daniele Cecchini
cell. 348 2350217
e-mail: dancecchini@hotmail.com

Bologna Jazz Card:
Socio Young (fino a 26 anni): 10 euro
Socio Standard: 25 euro
Socio Gold: 50 euro
acquistabile o rinnovabile online nell’area soci del sito www.bolognajazzfestival.com

Vantaggi esclusivi per i Soci possessori della Bologna Jazz Card:
– speciali convenzioni con i jazz club affiliati al Festival
– Cantina Bentivoglio: riduzione del 10% sul prezzo del servizio