Zed 2020: 12-13-14 ottobre 2020

22

BOLOGNA – Lunedì 12, martedì 13 e mercoledì 14 ottobre 2020, film VR a 360° applicati alla videodanza sono al centro della programmazione della seconda edizione di ZED, Festival Internazionale di Videodanza, diretto da Mario Coccetti e organizzato da Compagnia della Quarta. Zed per la prima volta in Italia presenta una programmazione organica e strutturata dedicata esclusivamente alle performance di realtà aumentata e virtuale e film VR a 360° applicati alla videodanza.

LUNEDÌ 12 OTTOBRE alle 20.30 al Teatro del Baraccano (via del Baraccano, 2,) si apre la sezione Film d’autore con Ben di Teresa Sala, Ilaria Vergani Bassi, Gabriel Beddoes e Mattia Parisotto, da un’idea originale di Rosa Canosa (Italia 2019- 8′). Prodotto da Coorpi e vincitore del premio LASERFILM 2012 e del premio come miglior cortometraggio all’Ortigia Film Festival 2020, Ben è un’invenzione poetica fuori dal tempo, una scrittura senza parole. Un sogno – o un incubo – pieno della leggerezza di cui è permeato.

Alle 21.15 il pluripremiato Time Code di Juanjo Gimenez (Spagna 2016 -durata 15′) con le coreografie di Lali Ayguadé. Time Code è un bellissimo omaggio alla danza e alla speranza, sentimentale, senza retorica e con un poco di umorismo. Vincitore della Palma d’oro a Cannes 2016 come miglior cortometraggio e nominato agli Oscar 2017 (ingresso gratuito).

Alle 21.30 Bailaora di Rubin Stein ( Spagna, 2018/2019- durata 15′), terzo e ultimo cortometraggio della trilogia Luce e oscurità. Nominato come migliore Cortometraggio di Finzione ai Premi Goya 2019, è un film in bianco e nero toccante, sorprendente e coinvolgente. Una donna ferita e cieca che danza davanti a soldati in una chiesa dell’Extremadura. Irreale e magico, crudo e poetico, a momenti eccessivo, ma corretto. La forza dell’arte contro la violenza della guerra, ma anche l’arte che non muore mai e che salva dalle persecuzioni (ingresso gratuito).

MARTEDÌ 13 OTTOBRE alle 20.30 al Teatro del Baraccano (via del Baraccano, 2 per Film D’autore The Great Ghost di Yoann Bourgeois & Louise Narboni (Francia, 2019. 52’). Girato all’interno del Pantheon di Parigi, il film è una sfida alla gravità e all’equilibrio, giocata tra bellezza e paura con il famoso pendolo di Foucault al centro di tutto.

Precede il film, Pillole di videodanza dalle puntate online di GIARDINO ZED, GZ#1, breve docufilm sulla storia della videodanza a cura di Alain El Sakhawi, danzatore, coreografo e videoartista. Passando da Buster Keaton a Quentin Tarantino, da Wim Wandekeybus a Mats Ek, dagli esordi del muto alla tecnologia 3D, El Sakhawi racconta un percorso creativo e articolato, ricco di contaminazioni, richiami e ispirazioni che hanno dato forma all’immaginario della videodanza (ingresso gratuito).

MERCOLEDÌ 14 OTTOBRE (20.30 Teatro del Baraccano) si chiude la sezione Film d’autore con Vías De Vuelo, diretto da Alfredo Salomon, con le coreografie di Gilberto Gonzalez (Messico, 2011-36’). Un racconto epico alla conquista di se stessi in un tunnel, metafora del proprio confinamento interiore. Una riflessione con un tocco di humor sul significato della libertà nella vita umana. Un icaro contemporaneo alla ricerca della libertà.

Il film è preceduto, per Pillole di videodanza dalle puntate online di GIARDINO ZED, da GZ#5, breve docufilm a cura di Chrysanthi Badeka (Grecia), coreografa, ballerina, cineasta,montatrice, che esplora la videodanza in ogni forma con ochhio attento e cuore sensibile (ingresso gratuito).

Per tutta la durata del Festival, sono a disposizione 5 caschi VR con una selezione di film con proiezione a 360°. Ad ogni casco è associato un film diverso, sono cinque cortometraggi di artisti provenienti da tutto il mondo. Lo spettatore indossando il casco VR viene catapultato al centro dell’opera danzante e, direzionando lo sguardo, decide cosa guardare e quale storia seguire. La proiezione a 360° coinvolge tutto lo spettro visivo permettendo allo spettatore di vedere danzatori che si muovono liberamente in ogni direzione: frontale/posteriore, alto/basso, destra/sinistra

Fino a mercoledì 14 ottobre, dalle 18.00 alle 22.00 in loop i seguenti film con proiezione a 360° (ingresso gratuito):

Eldorado, regia di Bruno Masi, coreografie di Philippe Decouflé. Unendo illusione e realtà, in questo film Masi rivisita i paesaggi mentali che compongono l’immaginario del celebre coreografo Philippe Decouflé, ispirandosi al cinema degli anni ’50 e alle magnifiche routine di danza di Alwin Nikolais.

Celestial Motion è una combinazione di danza contemporanea e tecnologia di motion capture per esplorare il nostro rapporto con il sole. Regia Shehani Fernando.

Together as One, è un viaggio immersivo nel mondo della danza con disabilità in cui la realtà virtuale e l’animazione assicurano la partecipazione alle emozioni dei danzatori, regia di Jessica Kantor, coreografie di Infinite Flow, an Inclusive Dance Company;

Ashes, diretto da Jessica Kantor, trasporta lo spettatore in una vasta spiaggia per assistere ad una piccola storia d’amore, raccontata giocando col movimento, lo spazio e il tempo grazie al visore VR;

OmbraLuce approfondisce le potenzialità e le possibilità della percezione partendo da un ipotetico spazio scenico. Totalmente immerso nell’esperienza VR, lo spettatore vede emergere del buio luci, corpi ed essenze che trascendono da ciò che siamo abituati a chiamare realtà e a percepire come verità.

Sempre fino a mercoledì 14 ottobre(ore 18 | 18.30 | 19 | 19.30), parallelamente alla proiezione di film a 360° al Teatro del Baraccano vengono trasmessi loop di 30 minuti con il meglio della videodanza internazionale.

Il Festival Agite y Sirva (Puebla-Messico) propone la sua più recente programmazione di film di danza proveniente di tutto il mondo, Cro.me (Milano) apre il suo vasto archivio storico per mostrare l’evoluzione della videodanza e COORPI (Torino) offre una selezione delle migliori opere del contest La Danza in 1 minuto giunto alla sua decima edizione. Un programmazione di brevi opere d’arte capaci di incantare, commuovere, fare riflettere (ingresso gratuito).

ZED è un’esperienza immersiva nella videodanza, un incontro tra video e coreografia che si integrano in una situazione totalizzante, creando un unicum tra arte del corpo in movimento, linguaggio cinematografico, nuove tecnologie, creatività, espressività e racconto.

ZED FESTIVAL INTERNAZIONALE VIDEODANZA ha la volontà di innescare connessioni tra discipline che possano dialogare con la tecnologia e con i nuovi linguaggi informatici. Il focus e la centralità dell’edizione 2020 del festival sono quindi rivolti all’interazione con tecnologie e dispositivi di realtà virtuale e aumentata per provocare processi creativi immersivi e portare l’esperienza della videodanza in un campo inesplorato, ma quotidiano per le nuove generazioni. Questa seconda edizione vede, quindi, artisti internazionali e progetti performativi, formativi e divulgativi che utilizzano la tecnologia della realtà virtuale e realtà aumentata come strumento artistico, a fianco di una ricca programmazione di danza in video, una proposta articolata di lungometraggi e cortometraggi, artisti affermati ed emergenti, col preciso intento di sensibilizzare il pubblico verso una forma d’arte poco conosciuta ma ormai matura ed autonoma.

ZED FESTIVAL INTERNAZIONALE VIDEODANZA è un progetto di:
Compagnia della Quarta
In co-produzione con Cro.me. Cronaca e Memoria dello Spettacolo (Milano), COORPI (Torino), Vitruvio Virtual Reality.
In collaborazione con: Agite y Sirva Festival Itinerante de Videodanza (Puebla – Messico), Cinedans (Amsterdam)
Col contributo di Fondazione del Monte, Comune Bologna, Regione Emilia Romagna, Nuovi Mecenati
Main sponsor: Applied
Sponsor: Mielizia, Giovannini Sas
Partner Tecnico: Vrums
In partnership con: Mercato Sonato, Teatro del Baraccano, Alma Mater Studiorum/DAMSLab, ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatri di Vita, MAMbo Museo d’Arte Moderna di Bologna, Kinodromo, Museo Civico Archeologico

Per informazioni:
Tel. 328.8318267
Film d’autore e incontri tematici: gratuiti
con prenotazione obbligatoria alla mail:
zedfestival.info@gmail.com

FUGUE VR e ANIMO#3 / ANIMO #4 – costo 10,00
KYKEON – costo 6,00
Proiezioni film VR a 360°: gratuiti

Posti limitati. Biglietti su: www.zedfestival.org


Video trailer edizione 2019
http://www.zedfestival.org/
www.zedfestival.org
www.compagniadellaquarta.it
facebook
instagram

Bologna – Mercato Sonato, Teatro del Baraccano e DAMSLab

ZED 2° EDIZIONE
8 – 14 ottobre 2020- Bologna

12-13-14 ottobre 2020