Visite e animazioni per famiglie nella festa del sito Unesco

6
Sito Unesco Modena – Foto Nicola Jannucci

Domenica 10 ottobre “Segreti e segrete di Palazzo” nelle narrazioni animate per bambini, visite guidate e caccia al tesoro per svelare i segreti di piazza Grande

MODENA – Termina domenica 10 ottobre, con un programma di appuntamenti per famiglie e bambini, la quarta edizione di “Patrimonio mondiale in festa”, la manifestazione che vede protagonisti i monumenti del sito Unesco di piazza Grande: il Duomo, la Ghirlandina e Palazzo comunale.

Dedicata ai segreti del Sito Unesco, la festa (iniziata lo scorso 2 ottobre) propone per domenica 10 ottobre le visite guidate alla scoperta della lunghissima storia del Palazzo comunale, seguendone le tracce nelle facciate medievali, nei sottotetti, nelle carceri cittadine. Le visite, intitolate “Palazzo comunale, è una lunga storia…” sono programmate in due repliche, alle 11.30 e alle 17.30, con ritrovo alla Preda Ringadora, in piazza Grande.

Ritrovo alla Preda Ringadora anche per i piccoli partecipanti a “Segreti e segrete di palazzo”, che partiranno da lì per salire fino al sottotetto del Palazzo comunale dove si svolge la narrazione animata del cantastorie Marco Bertarini. L’appuntamento, dedicato ai bambini dai 6 anni, è previsto alle 10, alle 15 e alle 18.

Sia le visite guidate sia la narrazione animata sono su prenotazione e con esibizione del Green pass all’ingresso. Prenotazioni: online www.visitmodena.it o presso Iat di Piazza Grande, 14. Informazioni: www.unesco.modena.it

A partecipazione libera è, invece, la caccia al tesoro “La mia piazza non ha segreti”, per svelare i misteri del cuore cittadino, organizzata in collaborazione con il gruppo scout Agesci Modena 3. La caccia al tesoro si svolge dalle 11 alle 13, con partenza dalla Preda Ringadora e tutti possono partecipare fino a esaurimento dei kit per giocare.

La festa del sito Unesco ripropone anche l’itinerario “Il Duomo tra libero arbitrio, liberazione e salvezza” che consente una visita guidata ma in autonomia dell’apparato decorativo della cattedrale, seguendo il tema della libertà, grazie a una brochure gratuita da ritirare presso i Musei del Duomo.