Villa Minozzo: Nuova vita all’antico mulino de Le Boccede

Domenica 7 luglio riapertura della Country House. L’iniziativa è di Francesca Lusetti, giovane imprenditrice, e della zia Gabriella Culzoni

VILLA MINOZZO (RE) – Oggi, domenica 7 luglio, riaprirà ufficialmente, dopo quasi un anno dalla chiusura, Le Boccede Country House, in località Bedogno, a due chilometri circa dal capoluogo, una struttura turistica e ricettiva esclusiva, nata dalla ristrutturazione di un antico mulino, che era alimentato dalle acque del torrente Secchiello.

“L’inaugurazione – annuncia Francesca Lusetti, 28 anni, che ne cura la gestione assieme alla zia, Gabriella Culzoni, 55 anni – sarà alle 17.30, con intrattenimenti e un buffet assortito. In realtà già dal mese di giugno abbiamo aperto i locali, però questo ci pare il momento ideale per festeggiare la nuova attività assieme a tutti coloro che ci faranno il piacere di partecipare all’evento”.

La giovane imprenditrice, montanara di adozione, sposata con un ragazzo villaminozzese, Claudio Marazzi, 29 anni, conferma che, oltre ai servizi bar, ristorante e albergo, sono già operative sia la piscina che il centro benessere.

“Non c’è due senza tre – commenta soddisfatto il sindaco Elio Ivo Sassi – perché, dopo il parco ittico di Garfagno e l’ex Tana dei Lupi di Civago, registriamo la rinascita di un’altra importante realtà che va a completare ed arricchire la proposta turistica del nostro territorio, caratterizzato da una vastità e varietà di contesti ambientali e paesaggistici che definirei unici a livello provinciale, e non solo, grazie ai nostri centosettantasette chilometri quadrati, che si estendono dai 300 metri sul livello del mare delle Fonti di Poiano ai 2.120 della cima del monte Cusna”.

“Abbiamo scelto d’investire su questa attività – conclude Francesca Lusetti – perché conosciamo le potenzialità del luogo, che sorge nella quiete di un anfiteatro naturale, ricco di vegetazione e di antiche atmosfere. Il suo recupero e la sua valorizzazione, iniziati decine di anni fa, ne hanno fatto un ambiente originale, fornito di servizi moderni e completi. Si può frequentare in qualsiasi stagione. E’ dotato di una decina di camere e il ristorante può accogliere una cinquantina di persone”.