Viaggio “Nell’immaginario degli adolescenti” con lo scrittore Fabrizio Silei

Nuovo appuntamento con la rassegna “Parole diverse” domenica 26 novembre, ore 17, nella Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana

Biblioteca malatestianaCESENA – Continua la rassegna “Parole diverse”: il nuovo appuntamento è per domenica 26 novembre alle 17.00 alla Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana con uno dei migliori scrittori italiani di letteratura per bambini e ragazzi, Fabrizio Silei, che guiderà il pubblico “Nell’immaginario degli adolescenti”.

Fiorentino, classe 1967, Fabrizio Silei è autore di numerosi albi, saggi, romanzi e racconti rivolti a bambini e ragazzi. Si definisce “ricercatore di storie e vicende umane” e i suoi libri, che riscuotono grande successo in Italia e all’estero, si muovono con disinvoltura fra diversi registri narrativi, dall’impegno civile all’umorismo, sempre con una grande attenzione per la qualità della scrittura. Nel 2014 ha ricevuto il Premio Andersen come miglior autore, con la motivazione “Per essere la voce più alta e interessante della narrativa italiana per l´infanzia di questi ultimi anni”. Fra i suoi libri “Se il diavolo porta il cappello” (Salani); “La doppia vita del signor Rosemberg” (Salani); “Mio nonno è una bestia!” (il Castoro), “L’autobus di Rosa” (Orecchio Acerbo) con le illustrazioni di Maurizio A. C. Quarello.

Nell’incontro di domenica 26 novembre Silei, conversando con Emiliano Visconti di ‘Rapsodia’, spiegherà l’importanza del suo scrivere per i ragazzi, di come vengono scelti temi e storie, della maniera di lavorare sulla lingua, e dell’importanza di incontrare i suoi giovani lettori nei tanti festival che si sono sviluppati e nelle scuole che ne adottano il libro.

La rassegna “Parole diverse” è promossa dall’Assessorato alle Politiche delle differenze del Comune di Cesena e dall’Asp Cesena-Valle-Savio in collaborazione con Rapsodia- Libri Eventi e Assessorato alla Cultura. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 17 dicembre con Helena Janeczeck, che presenterà “La ragazza con la Leica”.

Ingresso libero.

Per maggiori informazioni: Progetto Donna tel. 0547-355758.