Viabilità, scuole, riqualificazione urbana e sport

94

Il programma di opere pubbliche del primo semestre 2022

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Viabilità e potenziamento dei collegamenti sul territorio, oltre a tanti interventi su scuole, impiantistica sportiva e riqualificazione urbana diffusa dal mare alle zone più interne della città. È ricco il programma di lavori pubblici che accompagnerà la prima metà del 2022. Un semestre che, dopo le prime opere propedeutiche già in corso, sarà segnato dall’avvio dei cantieri per la realizzazione delle nuove rotatorie della Statale 16, infrastrutture attese e decisive per migliorare la viabilità sull’intero territorio.

Parallelamente proseguiranno i lavori per il Psbo – in corso i lavori del terzo stralcio della Dorsale Sud, separazione reti fognarie Rimini nord Brancona e Viserbella, separazione delle reti del bacino Roncaso a Miramare – così come del Parco del mare, con l’avanzamento dell’opera pubblica nei tratti da piazzale Kennedy a piazza Benedetto Croce, che sarà completata entro il mese di aprile.

Viabilità 

Oltre ai cantieri che interessano la realizzazione delle nuove rotatorie e dei sottopassi della Statale 16 in capo ad Autostrade, sono diversi gli interventi che interesseranno la viabilità in partenza nel primo semestre.

A partire da due opere collegate all’arteria della SS16, entrambe finanziate attraverso i fondi Fsc (ministero delle infrastrutture): la nuova viabilità di accesso al quartiere Padulli e la realizzazione della nuova rotatoria tra la statale 16 e Via Verenin Grazia a Rimini nord. L’intervento ai Padulli, dal valore di 2,3 milioni, è pronto a partire e prevede il prolungamento di Via Tosca fino alla nuova rotatoria realizzata all’intersezione con Via Aldo Moro e la prosecuzione della pista ciclabile già presente. In corso di approvazione invece il progetto esecutivo per la nuova rotatoria tra la Statale 16 e via Verenin Grazia (1,8 milioni), che sarà completata con un nuovo sottopasso ciclopedonale di collegamento con Via Del Rivo.

Mobilità sostenibile 

Risponde all’esigenza di superare le fratture della SS16 anche la prossima realizzazione del ponte ciclopedonale sul Deviatore Ausa, infrastruttura che permetterà la connessione tra i percorsi ciclo-pedonali già realizzati e permetterà la connessione del quartiere della Grotta Rossa alla città. Il progetto, di prossima approvazione, prevede un investimento di circa 400 mila euro finanziato con fondi statali (ciclovie urbane).

Altri interventi al via nelle prossime settimane sono la riqualificazione dell’accessibilità e la valorizzazione della Via XX Settembre (500.000 euro circa), il miglioramento del sottopasso di viale Oslo a Miramare, con la riduzione della pendenza delle rampe accesso lato monte per migliorare l’accessibilità e la messa in sicurezza del ponte dello Scout, l’infrastruttura ciclopedonale in legno che collega le due sponde del fiume all’altezza di via Tonale. L’opera, del valore di 350 mila euro, prevede il rafforzamento della struttura e l’ ‘incapsulamento’ degli elementi in legno per proteggere il ponte dai fenomeni atmosferici. Questi tre interventi sono co-finanziati dalla Regione Emilia Romagna (90%, 10% a carico del Comune) attraverso le risorse assegnate alle zone più colpite dalla prima ondata di pandemia (fondi zone rosse).

Parco del Mare sud 

La prossima stagione estiva segnerà il debutto delle nuove isole fitness del Parco del Mare sud, elemento caratterizzante dell’opera di trasformazione urbana che sta trasformando il waterfront riminese. Così come saranno installate nei tratti del parco del mare già riqualificati (Tintori e Spadazzi) e in corso di realizzazione (tratti 2 e 3) le nuove aree gioco e le fontane ornamentali. L’intervento è di circa 1,5 milioni di euro, cofinanziato all’80% dalla Regione Emilia Romagna. In parallelo prosegue il primo lotto della riqualificazione dei viali delle regine, da viale Tripoli a via Alfieri.

Riqualificazione urbana diffusa 

Tanti inoltre gli interventi di riqualificazione urbana diffusa sul territorio, tutti a carico del bilancio del Comune e in capo ad Anthea. Si va dalla riqualificazione dei marciapiedi a Corpolò (65.000 euro), Rivabella (60.000), la sistemazione della piazzetta in via Dei Martiri a Rivazzurra (55.000), la riqualificazione dei percorsi pedonali rotatoria Via Giovanni XXIII-Via Dei Mille (75.000 euro) Da segnalare inoltre l’azione sostitutiva in capo al Comune per le opere di urbanizzazione a Tombanuova (575.000). mai completate dal soggetto attuatore del piano particolareggiato e ora in carico al Comune attraverso l’escussione della polizza fideiussoria. In programma inoltre interventi straordinari di sul verde pubblico per 200 mila euro.
Previste opere di riqualificazione anche per i cimiteri, sia per il cimitero Civico (100mila euro), sia per i cimiteri del forese (San Lorenzo in Correggiano e Sant’Aquilina), per complessivi 240mila euro.

Scuole 

Continua il piano di intervento che riguarda le scuole comunali. In fase di conclusione la ricostruzione della scuola elementare Ferrari, il miglioramento sismico dell’elementare Boschetti-Alberti e il primo lotto degli interventi alla scuola elementare di via Pescara a Miramare, che saranno completati nella seconda parte dell’anno. Al via anche la riqualificazione energetica dell’illuminazione della scuola media Di Duccio (70mila euro) e l’adeguamento della Scuola Media Panzini.   Tra gli interventi più impegnativi, realizzazione della nuova Palestra alla scuola Montessori, per il valore complessivo di 715.000 euro.

Impianti sportivi 

Corposo il capitolo che riguarda l’impiantistica sportiva, con opere che interesseranno le strutture indoor e outdoor del territorio. Prevista la realizzazione del centro sportivo per il calcio a Corpolò, lavoro in carico all’Amministrazione comunale nell’ambito di un piano particolareggiato in sostituzione del privato inadempiente (investimento complessivo di oltre un milione di euro). Lavori in programma al Circolo Tennis Viserba (41.700 euro circa), al Circolo Tennis Rivazzurra (riqualificazione copertura 68 mila euro), allo stadio del baseball di via Monaco (116mila euro circa per separazione utenze e valutazione di sicurezza), la riqualificazione del campo di pallavolo della scuola media di Duccio (53.200 euro). Saranno inoltre completati i lavori ai nuovi playground di Viserba e Corpolò e al Pattinodromo di Viserba Monte. Previsto inoltre il rifacimento del manto campo da calcio a cinque allo stadio Romeo Neri, che sarà al centro di un importante intervento di riqualificazione a partire dall’estate.

Si moltiplicano infine i campi da padel, grazie ai lavori sostenuti dai concessionari del centro sportivo ex Waldorf (due nuovi campi), del CT Torre Pedrera (copertura campo da padel) e del CT di Viserba monte (nuovi campi da padel).

“Saranno mesi intensi, per la mole e il valore degli interventi che metteremo in campo – è il commento dell’assessore ai Lavori Pubblici Mattia Morolli – con una serie di opere che interessano in maniera diffusa l’intero territorio. L’attesa è per l’entrata nel vivo dei lavori sulla Statale 16, opera attesa da anni e oggi finalmente pronta a partire. Il primo semestre però sarà importante oltre che per questo intenso calendario di cantieri, anche per l’altrettanto impegnativo lavoro di progettazione in cui i nostri uffici sono impegnati per le opere che vogliamo candidare ai bandi finanziati con il Pnrr. Lavoriamo per intercettare risorse e proseguire nel cambiamento della città”.