Verde, decoro urbano e senso civico al centro del terzo “caffè con Katia” al bar “L’officina” di via Anguissola

3
barofficina

PIACENZA – Cura del verde e programmazione delle potature, più controlli sulla velocità delle auto che transitano in via XXI Aprile, contrasto alle situazioni di degrado – con particolare attenzione all’abbandono di rifiuti – e tutela della quiete pubblica: questi alcuni degli argomenti principali portati all’attenzione della sindaca Tarasconi ieri mattina, al bar “L’officina” di via Anguissola, dai cittadini che hanno colto l’opportunità del terzo appuntamento per il “caffè con Katia”.

“Se devo trovare un filo conduttore tra le questioni emerse dall’incontro odierno – sottolinea – direi che si tratta del senso civico e del rispetto delle regole di convivenza civile; un tema ricorrente nelle parole che ho ascoltato stamani, che si tratti dei dintorni della propria abitazione o più in generale del quartiere nel suo complesso, da Borgotrebbia alla zona di Barriera Torino. Dai residenti ho ricevuto non solo richieste di intervento, ma anche l’appello a promuovere iniziative che favoriscano una maggiore consapevolezza sui comportamenti corretti e sul mantenimento del decoro urbano”.

Particolare interesse ha suscitato la proposta, rilanciata da Katia Tarasconi anche stamani, di attivare un nuovo gruppo di vicinato, per dare più immediatezza e organicità alle segnalazioni. “Mi fa molto piacere – rimarca la sindaca – notare che questi incontri pubblici sono occasione anche per creare una nuova rete di relazioni tra persone che vivono a poca distanza le une dalle altre, magari senza conoscersi, valorizzando così le esperienze di cittadinanza attiva e l’impegno di ciascuno nel prendersi cura del territorio e dei beni comuni: mai come in questi casi, l’unione fa davvero la forza. E’ stato molto commovente anche sentire le parole di riconoscenza di una signora ucraina nei confronti della comunità piacentina, per l’accoglienza calorosa data alla sua famiglia, con una menzione speciale per Paolo Rebecchi di Anpas e Davide Tacchini di Ippogrifo: come sindaco, mi rende orgogliosa e felice sapere che qui chi ha bisogno di aiuto trova sempre una mano tesa”.

Dalla sistemazione di strade e marciapiedi alla protezione delle piste ciclabili dalle auto parcheggiate impropriamente, sino alla richiesta di nuove piantumazioni di alberi, “anche questa volta – conclude Tarasconi – sono rientrata in ufficio con tantissimi appunti da condividere con gli assessori di competenza. Ringrazio come sempre i titolari del locale che ci ha ospitato e tutte le persone che sono intervenute”.