Venerdì 14 maggio l’organista Luigi Locatelli nella Basilica di San Giorgio fuori le mura

7

Alle ore 19 a Ferrara il secondo appuntamento della tradizionale rassegna Ferrara Organistica

FERRARA – Dopo l’avvio della scorsa settimana con i concerti dal vivo, domani, 14 maggio 2021, ritorna per il secondo appuntamento in programma la tradizionale rassegna Ferrara Organistica, progetto del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara in collaborazione con le parrocchie di San Giorgio e Santa Francesca Romana di Ferrara, e la Direzione Beni Museali dell’Emilia Romagna. Ferrara Organistica fa riscoprire la musica nei luoghi più splendidi della città di Ferrara.

Venerdì 14 maggio, sempre alle ore 19 nella Basilica di San Giorgio, si prosegue con il concerto dell’organista Luigi Locatelli, con musiche di Tunder, Buxtehude, Clérambault e Bach. Il concerto sarà un itinerario organistico tra Lubecca, Parigi e Lipsia con Locatelli. Nato a Ferrara e diplomato in Organo e Composizione organistica al Conservatorio di Parma con il M° Stefano Innocenti, Luigi Locatelli ha studiato clavicembalo al Conservatorio di Ferrara con Patrizia Marisaldi, ha svolto attività didattica e concertistica e si è occupato della schedatura degli organi storici di Ferrara e provincia in occasione del IV centenario dalla nascita di Girolamo Frescobaldi. Oggi è organista titolare della Basilica di San Giorgio.

Concerto a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili nel rispetto della normativa Covid-19. La rassegna comprende quest’anno cinque appuntamenti e intende far scoprire alla cittadinanza la cultura organistica italiana e valorizzare con eventi musicali i pregevoli organi custoditi nelle chiese ferraresi. Quest’anno, tra le sedi che ospitano l’iniziativa organistica, c’è anche anche l’Abbazia di Pomposa.

In programma:

  1. Tunder: Praeludium
  2. Buxtehude: “Mit Fried und Freud ich fahr dahin” BuxWV 76 Ciaccona in mi min. BuxWV 160

Praeludium, Fuga e Ciaccona in do magg. BuxWV 137

L.N. Clérambault: Récit de Nazard Caprice sur les Grands Jeux  Basse de Cromorne

J.S. Bach: Praeludium in si min. BWV 544