Un uovo per la Pasqua dei bambini di Montegridolfo

52

Il dono del Comune e della Pro Loco di Montegridolfo con l’augurio di Buona Pasqua

MONTEGRIDOLFO (RN) – Le forme di contenimento alla pandemia del Covid-19 hanno spinto l’Amministrazione Comunale di Montegridolfo a raggiungere con maggiore rapidità alcuni obiettivi che si era proposta.

Come avvenuto con il rilascio dell’applicazione per smartphone MyCity, con la quale vengono fornite anche le informazioni e le comunicazioni ufficiali della Prefettura di Rimini.

Poi le sedute del Consiglio Comunale e della Giunta (in video conferenza) per provvedere con rapidità alle disposizioni emergenziali, dalle variazioni di bilancio per assegnare le risorse economiche per le azioni amministrative e per il sostegno delle attività e delle famiglie di Montegridolfo, alla distribuzione dei buoni spesa, alla distribuzione delle mascherine per ogni nucleo familiare, alla possibilità del lavoro a distanza per i dipendenti comunali.

Queste sembrano cose astratte, ma che nel rispetto delle regole si sono fatte e nel tempo, daranno i loro effetti.

Probabilmente la cosa che è più evidente è stata l’apertura del varco (con posto di controllo) tra Montegridolfo e le Marche. E’ stata un’operazione direttamente condotta dal Sindaco Lorenzo Grilli. Come è noto Montegridolfo è sul confine regionale, che risultava sostanzialmente chiuso al transito di coloro che si dovevano recare per lavoro nelle Marche e viceversa (solo un esempio: a Montegridolfo risiede un infermiere che lavora all’Ospedale di Urbino). Inizialmente era possibile il passaggio solo da San Giovanni in Marignano con aggravio dei tempi e dei costi. Con l’iniziativa del Sindaco si sono ottenuti i permessi per l’apertura del varco sulla Strada Provinciale n. 17 in località Pozze.

Un discorso a parte merita l’attenzione verso i bambini, portata avanti anche con il concorso d’arte “Disegna Montegridolfo” e che da poco, è stato aperto a tutti gli scolari delle materne, elementari e medie.

Con la pagina dedicata su Facebook, vengono poi rilasciati degli articoli e delle riflessioni sul patrimonio artistico e culturale della Comunità montegridolfese.

Queste sono solo alcune delle azioni messe in campo per Montegridolfo e da ieri (venerdì 10 aprile), questa partecipazione alle difficoltà collettive, si materializzata con un dono. Per volontà dei giovani della Pro Loco e con l’aiuto dell’Amministrazione Comunale si stanno consegnando a tutti i bambini di Montegridolfo delle uova di Pasqua.

Il gesto è apparentemente semplice, ma in questo momento tutto diventa più complicato: si pensi solo alle autorizzazioni per permettere il transito dei volontari che si sono resi disponibili per la consegna.

Tutto però viene ripagato dal sorriso dei bambini.

Le parole dei volontari al ritorno delle missioni, raccontano degli occhi delle persone che parlano senza voce, ma che dicono grazie.

La sintesi si può leggere in un messaggio su Facebook del Consigliere Elia Uguccioni:

Buonasera a tutti, come avete visto oggi, siamo riusciti a consegnare (io come Consigliere Comunale ed Enrico Canonici come Presidente della Pro Loco) le prime uova di Pasqua.
E’ un piccolo gesto sincero fatto con il cuore.
Come sapete la situazione attuale non è facile,per questo, per poterle consegnare ci siamo dovuti munire dei dispositivi di protezione e delle autorizzazioni necessarie. Domani alcuni di noi provvederanno a consegnare le uova nelle zone che oggi non abbiamo potuto raggiungere.
La gioia dei bambini è la nostra fonte per andare avanti, per il bene comune dell’intera Comunità di Montegridolfo.
Grazie per questi minuti di attenzione e Buona Pasqua a tutti!!!
Ad Elia, Enrico, Martina, Luca, Manuel, Ramona e a tutte le persone che con il loro lavoro stanno rendendo questa Italia una Comunità, va il ringraziamento dell’Amministrazione Comunale di Montegridolfo.