Un rettilineo per stradello Sottopassaggio: lavori al via

14

L’intervento, del valore di 150 mila euro per una durata di circa due mesi, migliorerà visibilità e sicurezza stradale. Un anno fa l’ok unanime del Consiglio alla variante

MODENA – Eliminare i problemi di visibilità tra veicoli e migliorare la sicurezza stradale. Sono gli obiettivi degli interventi di modifica e adeguamento dell’asse di stradello Sottopassaggio a Modena i cui lavori iniziano lunedì 27 maggio, con un valore di circa 150 mila euro, dopo che un anno fa il Consiglio comunale aveva dato il via libera all’unanimità alla relativa variante agli strumenti urbanistici.

Per la durata dell’intervento, pari a circa due mesi, il sottopasso di stradello Sottopassaggio rimarrà chiuso alla circolazione e l’accesso alla zona nord della ferrovia verrà assicurato dall’uscita 4 della Tangenziale Pasternak – via Fossa Monda.

Stradello Sottopassaggio, così chiamato per il passaggio ferroviario che lo sovrasta per un tratto limitato, ma sul quale transitano treni percorrenti la linea Milano-Bologna, collega via Della Tecnica e strada Cimitero Saliceto Panaro. È una strada storica, interpoderale, con una carreggiata di larghezza ridotta (4,20 metri) che comunque consente il doppio senso di marcia. Ma nella zona a nord la visibilità risulta scarsa a causa di una deviazione del tracciato verso ovest e lo specchio parabolico presente è un elemento di segnaletica non più contemplato dal Codice della strada.

Con l’intervento, che sarà effettuato dall’azienda Biolchini costruzioni di Sestola, si realizza quindi un tratto stradale rettilineo di circa 15 metri, a partire dal manufatto ferroviario in direzione nord, che si ricongiunge all’attuale sede stradale prima dell’intersezione con strada Cimitero Saliceto Panaro. Il transito sarà a doppio senso di marcia, mentre il limite di velocità sarà di 15 chilometri orari.

I due pali di illuminazione verranno spostati sul lato est della strada (verranno realizzate nuove polifore interrate per l’alimentazione) e il tracciato attuale, destinato a cadere in disuso, verrà demolito e vi verrà riportato terreno vegetale: il fossato esistente ad est manterrà invariata la sua posizione, mentre ad ovest verrà ricreato poiché su quello attuale sorgerà la nuova sede stradale.

Nel progetto è previsto anche la nuova asfaltatura del tratto a nord di stradello Sottopassaggio prevendo l’usura causata dai mezzi impegnati nei lavori.