Un podio e due importanti top-10 per Raptor Engineering a Imola

7
Raptor Eng. Festante race1 Imola2022
AG Photo – alexgalli.com

MODENA – Risultati solo in parte positivi a causa di qualche contingenza ed episodio poco fortunato in pista, ma certezze senza dubbio aumentate in casa Raptor Engineering alla luce del primo round della Porsche Carrera Cup 2022 disputato lo scorso weekend a Imola con 37 iscritti al via. Il team modenese, in azione con tre 911 GT3 Cup “targate” Centro Porsche Catania, ritorna dal circuito del Santerno con un buon bottino di punti e soprattutto con una maggior conoscenza dei due nuovi esemplari modello 992 affidati ad Aldo Festante e a Marco Cassarà.

Al volante della nuova vettura da quest’anno impiegata nel monomarca tricolore, Festante ha concluso in top-10 in entrambe le gare. Autore di una solida prestazione, il 21enne pilota di Capua ha concluso decimo in gara 1 e nono in gara 2 ottenendo i primi, importanti punti validi per la classifica assoluta. A due volti il weekend di Cassarà, invece. Il pilota romano è salito sul podio della Michelin Cup (categoria della quale è campione in carica proprio insieme al team diretto da Andrea Palma), grazie al terzo posto conquistato in gara 1 al culmine di una bella rimonta. In gara 2, purtroppo, per una foratura, nei primi giri Cassarà ha dovuto effettuare un pit-stop che ha compromesso ogni chance di ripetere l’exploit. Con la terza 911 GT3 Cup, quella più datata e utilizzata fino allo scorso anno, il team Raptor è iscritto in Silver Cup, dove Max Donzelli ha raccolto punti grazie alla top-5 di sabato in gara 1, mentre domenica il gentleman driver milanese ha dovuto ritirarsi nella seconda corsa a causa di un contatto con un rivale. La Carrera Cup Italia tornerà in pista a Misano per il secondo atto 2022 il 3-5 giugno.

Il team principal Andrea Palma dichiara dopo l’esordio stagionale: “Gestire per la prima volta tre auto in una serie così selettiva è complesso e richiede un grande lavoro anche dietro le quinte. Siamo soddisfatti e a livello di performance le nostre Porsche erano competitive in ogni categoria. È stato un fine settimana non facile per i piloti, abbiamo trovato condizioni sempre diverse tra pioggia, umido, asciutto e alla fine anche caldo, però è stato importante aver potuto raccogliere tante informazioni sulle 992, che stiamo imparando a conoscere al meglio. Festante ha tenuto un ottimo ritmo senza commettere errori e raccolto punti, peccato per la gara 2 di Cassarà, ma il passo c’era, così come in Silver Cup. Ora siamo più consapevoli e con l’esperienza si può migliorare. Puntiamo a riuscirci già a Misano per poi rifare il punto”.