Un hawaiian party per il Parco del Mare nord

5

Questa sera la festa a tema promossa dai comitati turistici per festeggiare il nuovo waterfront

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Il nuovo Parco del Mare nord si veste dei colori e delle atmosfere hawaiiane per festeggiare insieme a residenti e turisti la riqualificazione degli oltre sei chilometri di lungomare da Torre Pedrera a Rivabella. L’appuntamento è per domani, venerdì 6 agosto, dalle 21 per un’iniziativa che i comitati turistici della zona di Rimini nord hanno ideato e organizzato con la collaborazione del Comune di Rimini per inaugurare ufficialmente il nuovo waterfront, riconsegnato alla città trasformato e rinaturalizzato. Durante la serata sono previsti momenti di intrattenimento, musica e spettacolo in contemporanea su tutto il lungomare, che comitati e operatori allestiranno in stile Hawaii, con proposte a tema. Da Torre Pedrera partirà la sfilata del carro hawaiano che darà il via alla festa e sempre da Torre Pedrera dalle 21.30 partirà il trenino storico che percorrerà tutto il lungomare fermandosi a Viserbella intorno alle 22, a Viserba (22.30 circa) e per concludere il suo giro a Rivabella (alle 23). Oltre al sindaco di Rimini Andrea Gnassi e alla Giunta, alla serata sarà presente anche il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

I numeri del Parco del Mare nord 

L’intervento di rigenerazione urbana che ha rivoluzionando il waterfront di tutta la zona nord riminese da Rivabella a Torre Pedrera, con oltre 6 km di lungomare riqualificato, 90.000 mq di aree pubbliche interessate, 5 km di nuove piste ciclabili, 80.000 mq di aree pedonalizzate, 10.000 di aree verdi, 700 alberi in più e 41.500 mq d’asfalto in meno, con 30 salotti urbani realizzati valorizzando gli spazi ricavati dalla chiusura delle strade di accesso al lungomare. Un lavoro che continuerà ad essere implementato, con la posa di ulteriori arredi e con la realizzazione delle isole wellness, che saranno omogenee a quelle che saranno installate al Parco del Mare sud. Per il Parco del Mare nord si parla complessivamente di 30 milioni d’investimento che ha incrociato l’altro grande progetto di riqualificazione ambientale in corso di realizzazione con il Psbo, che in questo ambito territoriale ha visto investimenti pari a 25 milioni di euro che ha già visto la conversione di cinque delle sette fosse consortili (Sacramora, Turchetta, Pedrera Grande, Matrice, Sortie) a condotte di sole acque bianche.

Si guarda avanti anche sul fronte del Parco del mare sud. Per quanto riguarda il tratto 2 e 3, che interessa il Lungomare Murri da piazzale Kennedy a piazza Marvelli, sono stati aggiudicati in via provvisoria i lavori già finanziati che inizieranno una volta terminata la stagione balneare. In questi giorni sono inoltre in corso le aggiudicazioni per la realizzazione delle isole fitness e delle aree gioco ispirate alla poetica di Gianni Rodari, delle fontane e dei giochi d’acqua.