Ubriaco al volante sbanda e finisce sui binari, denunciato

32

L’episodio in via Jugoslavia: il 31enne aveva un livello alcolico oltre cinque volte il consentito. È stato anche multato per aver perso il controllo dell’auto. Sul posto la Polizia locale

polizia- municipaleMODENA – Aveva un livello di alcol nel sangue oltre cinque volte il consentito un automobilista 31enne coinvolto una fuoriuscita di strada avvenuta nei giorni scorsi, in orario serale, in via Jugoslavia. L’uomo era finito sui binari del treno e non era stato più in grado di spostare il suo mezzo; sul posto era intervenuta la Polizia locale di Modena che, dopo gli accertamenti sul sinistro e sulle sue condizioni di salute, lo ha denunciato e sanzionato.

Il 31enne, originario della Guinea e residente in città, aveva sbandato mentre era al volante della sua Volkswagen e, dopo averne perso il controllo del veicolo, era terminato nei pressi dell’attraversamento ferroviario, causando quindi potenziale pericolo, per se stesso e per gli altri, in caso di eventuale passaggio di treni. Le pattuglie dell’Infortunistica avevano provveduto a far spostare il veicolo e durante le operazioni di messa in sicurezza dell’area era stato riscontrato il presunto stato di alterazione del conducente, accompagnato nel frattempo al pronto soccorso dai sanitari del 118.

Gli esami di legge svolti in ospedale, i cui esiti sono arrivati nelle ultime ore, hanno in effetti confermato le condizioni di ubriachezza del 31enne, con un tasso di quasi 2,6 grammi per litro (il limite è 0,5). All’uomo è stata dunque ritirata la patente ed è scattata l’accusa penale di guida in stato di ebbrezza. Se sarà riconosciuto responsabile dall’Autorità giudiziaria, che terrà conto anche della recidività, dal momento che ha precedenti specifici, rischia fino a un anno di reclusione, un’ammenda di diverse migliaia di euro e la revoca del documento di guida; mentre la Volkswagen, di sua proprietà, potrà essere confiscata.

L’automobilista è stato anche sanzionato per la violazione amministrativa dell’articolo 141 del Codice stradale: secondo la normativa, infatti, il conducente deve sempre conservare il controllo del veicolo ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, specialmente l’arresto tempestivo del mezzo entro i limiti del suo campo di visibilità e davanti a qualsiasi ostacolo prevedibile. Il verbale ammonta a 56 euro.