Trekking Urbano, dal 30 ottobre al 1° novembre a Bologna e in nove comuni dell’area metropolitana

35

Prenotazioni online da venerdì 14 ottobre

BOLOGNA – Tre giornate con 22 percorsi (13 a Bologna e nove fuori città per un totale, repliche incluse, di 41 partenze) prenotabili online da venerdì 14 ottobre. È l’edizione 2022 di Trekking Urbano, in programma domenica 30, lunedì 31 ottobre e martedì 1 novembre a Bologna e in altri nove Comuni dell’area metropolitana (Castel San Pietro Terme, Dozza, Imola, Pieve di Cento, San Giovanni in Persiceto, Sala Bolognese, Sasso Marconi, Valsamoggia e Vergato nella frazione Tolè).

Un’edizione in cui non manca, oltre alle passeggiate, anche l’intrattenimento, musicale e teatrale, all’insegna di Che spettacolo di Trekking!, il tema conduttore scelto per la giornata nazionale del Trekking Urbano 2022 nella consueta data del 31 ottobre. Bologna, come sempre, aderisce all’iniziativa, di cui è capofila il Comune di Siena, estendendo le iniziative a tre giorni.

Lo spettacolo è voluto per valorizzare i territori italiani in chiave sostenibile e insolita attraverso i luoghi della musica, del cinema, dello spettacolo in generale, alla scoperta delle eccellenze artistiche che rendono meraviglioso il nostro paese.

Dunque anche a Bologna e dintorni non mancheranno le sorprese “spettacolari” lungo alcuni percorsi con attori, danzatori, musicisti tra i quali Da oratorio ad oratorio, il trekking conduttore del tema nazionale grazie a una spettacolare visita che porterà a scoprire alcuni oratori cittadini: da quello pressoché sconosciuto dedicato a San Carlo Borromeo a quello di San Filippo Neri accedendo a quello di San Colombano e lambendo quello della Pioggia. Una proposta arricchita da uno spettacolo allestito all’interno di uno di questi luoghi!

Lo staff della manifestazione, Comune di Bologna e Territorio Turistico Bologna-Modena, e le associazioni di guide che condurranno i vari trekking, Mirarte, Co.Me.Te e Le Guide d’arte, hanno costruito storie veramente curiose e interessanti, con un’attenzione particolare all’inclusività. Sono ben 4 i percorsi pensati per persone con disabilità come ad esempio L’arte del suono, un percorso per ipo e non vedenti e aperto comunque a tutti, che tocca alcuni dei luoghi musicali della città quali la cappella musicale di San Petronio, Casa Rossini, per terminare con la visita al Museo della Musica, dove da poco è stato inaugurato il percorso tattile. E ancora, Da Tolè al villaggio senza barriere – Gioie degli occhi gioie del cuore: partendo da Tolè e percorrendo una panoramica pedonale si arriva al Villaggio senza Barriere, un luogo dove famiglie, persone con disabilità, giovani e volontari possono vivere esperienze di inclusione e integrazione, liberi da barriere architettoniche e psicologiche.

 

Trekking urbano nasce per promuovere il turismo lento alla scoperta di nuovi luoghi, con il giusto ritmo e anche per questo è stato antesignano della promozione del turismo lento e outdoor. Per questi motivi, anche quest’anno, il programma include un percorso in lingua inglese rivolto ai turisti presenti in città: Che spettacolo di Liberty (Liberty Style! Bologna Art Nouveau).

 

Tutti i percorsi sono descritti al link: https://www.bolognawelcome.com/it/informazioni/trekking-urbano

 

La partecipazione a Trekking Urbano è gratuita
Iscrizione obbligatoria dalle ore 9 di venerdì 14 ottobre al link: https://www.bolognawelcome.com/it/informazioni/trekking-urbano