Tredozio, il Quartetto Cetra di Collecchio Corse

1

Al secondo appuntamento con la Coppa Romagna Slalom la scuderia di Felino schiererà Munarini, Giorgi, Lanzi e Borelli, tutti alla ricerca di un posto al sole

FELINO (PR) – Coppa Romagna Slalom, round numero due e Domenica prossima Collecchio Corse sarà della partita con quattro alfieri, pronti con il coltello tra i denti.

Allo Slalom Tredozio, in programma per la giornata del 18 Luglio, la scuderia di Felino continuerà la caccia ad un trofeo che, dopo l’appuntamento in provincia di Forlì Cesena, raggiungerà già il suo giro di boa, confermando quindi l’importanza dell’imminente trasferta.

Ad aprire la strada, con il numero diciannove sulle fiancate della Peugeot 106 Rallye, ci penserà Nicolas Munarini, in classe B, reduce dal terzo gradino del podio a Predappio.

A seguirlo a ruota, in classe C, la sorpresa più attesa alla vigilia ovvero un Ercole Giorgi che, parcheggiata la Renault Twingo R2 con la quale ci eravamo abituati a vederlo, debutterà al volante di una Renault Clio Cup, in una nuova sfida che si appresta ad essere tutta da scoprire.

Passando alla classe Rally B, forte del bel successo ottenuto nell’evento di apertura della serie a Predappio, Alessandro Lanzi punterà dritto alla doppietta anche a Tredozio, affiancato come di consueto da Luisa Ruiu, sul sedile di destra, sulla Renault Clio 1.8 16 valvole gruppo A.

Spetterà a Daniele Borelli il compito di chiudere il quartetto del sodalizio di Felino, alla guida della Fiat 126 Proto motorizzata Yamaha, chiamato a riscattare l’opaca quinta posizione, in classe Sport, siglata nel primo atto di campionato per rilanciarsi verso i quartieri alti della lotta.

“Siamo al via del secondo appuntamento con la Coppa Romagna Slalom” – racconta Fico (vicepresidente Collecchio Corse) – “e ci presenteremo, Domenica prossima, con quattro nostri portabandiera, tutti determinati nell’ottenere risultati importanti per puntare alla conquista di questo campionato. Per Lanzi e Munarini si tratterà di confermare quanto di buono hanno già saputo dimostrare a Predappio. Il primo ha vinto ed è naturale che si presenti come l’uomo da battere in Rally B mentre il secondo cercherà sicuramente di puntare alla vittoria. Discorso diverso va fatto per gli altri due nostri piloti al via. Per Giorgi si tratterà di una gara test perché passare dalla Renault Twingo R2 ad una Clio Cup non è semplice. La prima è una vettura nata per i rally mentre la seconda è fatta per la pista. Sono due concezioni di auto molto diverse tra loro ed Ercole dovrà sfruttare l’opportunità di Tredozio per prenderci le misure, sperando di non incappare in problemi di gioventù. La maggiore pressione la avrà sicuramente il buon Borelli perché a Predappio è stato abbastanza in ombra ed è naturale che qui, a Tredozio, avrà tanta voglia di rifarsi. Ci auguriamo che la giornata possa esserci favorevole, a livello di meteo, e che tutti i nostri piloti possano dare il meglio di loro stessi perché la metà campionato si avvicina.”

Archiviato lo Slalom Tredozio infatti Collecchio Corse dovrà rimboccarsi presto le maniche e mantenere alto il livello di concentrazione, in virtù di uno Slalom Rocca San Casciano che busserà alla porta della compagine felinese già ad inizio del mese di Agosto.

Una quindicina di giorni decisiva, per le sorti della Coppa Romagna Slalom, prima della pausa estiva che darà il tempo per ricaricare le pile e per preparare gli ultimi assi nella manica, da