Trattori. In Emilia Romagna calano le vendite ma il mercato tiene

9

emilia-romagna-news-24EMILIA ROMAGNA – primi dieci mesi dell’anno segnano per l’Emilia Romagna un calo delle vendite di trattori rispetto ai volumi record toccati nello stesso periodo del 2021, tuttavia il mercato continua ad esprimere buoni livelli di vendita. È quanto indicano i dati sulle immatricolazioni – elaborati da FederUnacoma (l’associazione italiana dei costruttori di macchine agricole) sulla base delle registrazioni fornite dal Ministero dei Traporti – che sono stati diffusi dall’associazione nel corso della 45° edizione di EIMA International, la grande rassegna della meccanica agricola in svolgimento a Bologna. Tra i mesi di gennaio e ottobre, spiega FederUnacoma, in Emilia Romagna sono state immatricolate 1.625 trattrici a fronte delle 1.968 registrate nello stesso periodo dello scorso anno (-17,4%). Questo dato, che è sostanzialmente in linea con la media nazionale (-15,3%), posiziona la regione al quarto posto in Italia per numero di immatricolazioni, subito dopo il Piemonte (1.980 mezzi registrati), la Lombardia (1.903) e il Veneto (1.843). La frenata del mercato regionale può essere considerata come fisiologica dopo i livelli record toccati nel 2021, ma è anche l’effetto delle tensioni che negli ultimi mesi hanno caratterizzato il settore delle materie prime e della logistica, e che sono state acuite dai ritardi nella catena di fornitura e dalla crisi militare tra Russia e Ucraina. Secondo le stime di FederUnacoma, il settore potrebbe archiviare il 2022 esprimendosi su livelli di vendita comunque superiori rispetto agli anni pre-pandemia. Proprio in occasione di EIMA 2022 l’associazione dei costruttori italiani ha chiesto al ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida (presente in Fiera), di prolungare le agevolazioni per l’acquisto di macchine agricole 4.0 ed incentivare così la digitalizzazione dell’agricoltura italiana.