Trasferimento del Comandante di Polizia Locale per mobilità tra Enti

10

PARMA – A seguito degli accordi intercorsi tra Comune di Parma e Comune di Bari, l’attuale Comandante della Polizia Locale, Michele Cassano, vincitore di procedura di m​obilità tra Enti, potrà trasferirsi nella città pugliese dal primo gennaio 2023.

I tempi sono stati concordati fra le due Amministrazioni proprio per permettere al Comune di Parma di individuare una nuova figura dirigenziale che lo sostituisca, senza soluzione di continuità, in termini di operatività, efficacia ed efficienza del servizio.

“Esprimo un ringraziamento non formale al Dott. Michele Cassano per l’ottimo lavoro fin qui svolto e, sin da ora, per la collaborazione dei prossimi mesi che, anche grazie agli accordi stipulati con il Comune di Bari, ci consentirà di gestire un passaggio di consegne coordinato, senza alcuna vacanza.” Ha commentato l’Assessore alla Legalità con delega alla Sicurezza e Legalità del Comune di Parma Francesco De Vanna “Il chiaro prestigio della prossima sede di lavoro del Dott. Cassano rappresenta, di fatto, il riconoscimento delle sue qualità professionali, delle quali il Comando e la Città intera si sono avvalsi proficuamente, come attestano il numero e la qualità degli interventi svolti quotidianamente dalla Polizia Locale. Il primo gennaio accoglieremo il nuovo Comandante nel contesto di una transizione ordinata che faciliterà la messa a fuoco e la realizzazione delle misure promesse alla cittadinanza, a partire dal varo della figura del vigile di quartiere entro il primo anno di mandato.”

“Esprimo la mia profonda gratitudine per un’esperienza professionale e umana davvero significativa e formativa dal punto di vista lavorativo.” Ha voluto dichiarare il Comandante Michele Cassano “Colgo l’occasione per ringraziare fin d’ora, anche se il mio incarico si protrarrà fino al nuovo anno,  il Sindaco Michele Guerra e l’ex Sindaco Federico Pizzarotti, l’assessore Francesco De Vanna e l’ex Assessore Cristiano Casa per la fiducia accordatami in questo anno di intensa esperienza professionale. Ringrazio sentitamente il Prefetto di Parma, il Questore, il Procuratore della Repubblica e le altre autorità di Pubblica Sicurezza per il costante supporto e sostegno ricevuti. Non da ultimo, porgo i miei più cordiali ringraziamenti ai componenti del Glorioso Corpo di Polizia Locale e alla comunità parmigiana tutta, con la consapevolezza di aver impiegato ogni risorsa professionale e umana per il bene comune sottolineando come il mio trasferimento sia maturato anche in ragione di un avvicinamento familiare.”