Traiettorie: il 20 aprile concerto di Chisato Taniguchi

46
Chisato Taniguchi © Didier Depoorter

PARMA – Traiettorie

20/04   

Casa della Musica, ore 20.30

Chisato Taniguchi

Vincitrice del secondo premio del 15° Concours international de piano d’Orléans                                               

Pianoforte

Witold Lutosławski (1913-1994)

Gwa etiudy [Due Studi] (1941)

  1. Allegro
  2. Non troppo allegro

Karlheinz Stockhausen (1928-2007)

  1. Wassermann – Aquarius
  2. Fische – Pisces
  3. Widder – Aries
  4. Stier – Taurus

da Tierkreis (1974-1975)

Arnold Schönberg (1874-1951)

Suite, op. 25 (1921-1923)

  1. Präludium
  2. Gavotte
  3. Musette
  4. Intermezzo
  5. Menuett
  6. Gigue

Karlheinz Stockhausen

  1. Zwillinge – Gemini
  2. Krebs – Cancer
  3. Löwe – Leo
  4. Jungfrau – Virgo

da Tierkreis

Iannis Xenakis (1922-2001)

Evryali (1973)

Karlheinz Stockhausen

  1. Waage – Libra
  2. Skorpion – Scorpio
  3. Schütze – Sagittarius
  4. Steinbock – Capricorn

da Tierkreis

Atsuhiko Gondai (1965)

Cendres Lumineuses, op.111 (2008)

Nel 2016 Fondazione Prometeo ha instaurato una collaborazione con il Concorso pianistico internazionale d’Orléans che le ha permesso di portare nei propri cartelloni alcuni finalisti del concorso francese biennale dedicato alla musica del XX e XXI secolo, che lo scorso anno ha celebrato la propria quindicesima edizione. Giovedì 20 aprile 2023 alle ore 20.30 nella sala dei concerti della Casa della Musica a Parma sarà proprio la vincitrice del secondo premio dell’edizione del Concours 2022, la giapponese Chisato Taniguchi, a iscrivere il proprio nome nel programma di Traiettorie di quest’anno con un recital che offrirà un sostanzioso contributo al filo conduttore di questa XXXIII edizione di Traiettorie, cioè la musica contemporanea mitteleuropea.

A dominare il programma è infatti l’esecuzione integrale di «Tierkreis» (1975), il ciclo di dodici brevissimi pezzi che Karlheinz Stockhausen ha associato ai simboli zodiacali privilegiando brevi melodie su cui l’esecutore non è privo di intervenire con libertà, e la cui struttura è rigidamente rapportata a frequenze e altezze: lo Stockhausen mistico, che entra in risonanza con le vibrazioni cosmiche.

Alla concezione baroccheggiante di questi pezzi, così legati alla melodia e non al timbro o alle dinamiche, si affianca quella della Suite op. 25 (1923), uno dei primi pezzi seriali di Arnold Schönberg, in cui il richiamo alle danze settecentesche è straniato dall’impatto di una nuova strutturata sintassi. Si aggiungono nel programma i due «Studi» (1941) di Witold Lutosławski, proposti a esordio di serata, e «Evryali» (1973) di Iannis Xenakis, brano unico nel pianismo della seconda metà del Novecento, in cui le novità linguistiche emergono dall’incontro fra le possibilità strumentali e la tecnica esecutiva, spesso condotta a limiti estremi. Chiude la serata un altro pezzo non privo di sapore spirituale, «Cendres Lumineuses» (2008) del giapponese Gondai Atsuhiko.

Nata nel 1998, Chisato Taniguchi ha iniziato a suonare il pianoforte a tre anni e si è diplomata alla Toho-Gakuen School of Music di Tokyo. Nel 2020 ha vinto il Primo Premio al 14° Concorso di Interpretazione di Musica Contemporanea Kyōgaku. È stato grazie alla borsa di studio assegnatale dalla fondazione culturale Meiji Yasuda nel 2021 che ha potuto recarsi a Parigi a perfezionarsi al Conservatorio nella classe di Florent Boffard, prendendo anche lezioni di musica da camera dalla violinista Hae-Sun Kang (per inciso, entrambi ospiti nei concerti di Traiettorie di quest’anno). Nell’aprile dello scorso anno ha vinto anche la quinta edizione del premio speciale «Residence Henri Dutilleux – Geneviève Joy», la cui partecipazione è riservata ai finalisti del Concours d’Orléans e consiste in un mese in residenza presso la Maison dedicata al grande compositore francese.

La realizzazione di Traiettorie, partner di Italiafestival, è possibile grazie al sostegno di: Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma – Casa della Musica, Complesso Monumentale della Pilotta, Università degli Studi di Parma, Fondazione “A. Toscanini”, Fondazione Monteparma, Chiesi Farmaceutici, Ernst von Siemens Music Foundation, Symbolic, Sina Hotel Palace Maria Luigia, MACROCOOP – Servizi per la comunicazione. Rinnovata anche la collaborazione con Rai Radio3 e Magazzini Sonori come media partner.

Biglietteria  

È possibile acquistare il biglietto in prevendita sul sito VIVATICKET o – il giorno del concerto, a partire dalle ore 19.30 – presso la reception della Casa della Musica di Parma (Piazzale San Francesco, 1 – 43121 Parma).

Costo dei biglietti

Intero: € 15

Ridotto: € 10 (over 65, soci FAI, TCI, dipendenti Chiesi)

Ridotto scuole: € 5 (studenti universitari, studenti e insegnanti del Conservatorio)

Omaggio: under 18

Abbonamento per tre concerti alla Casa della Musica e al CPM Toscanini: € 30 (concerti dal 23 marzo al 5 giugno)