Torna “Andar per mostre” e presenta “L’Architettrice”

18
FotoMostra con Architettrice

Sabato 26 marzo, alle 17.30, alla biblioteca Delfini, incontro con Yuri Primarosa, curatore della mostra su Plautilla Bricci in corso a Roma, e laboratorio per bimbi

MODENA – Dopo due anni di assenza a causa dell’emergenza sanitaria, torna “Andar per mostre”, la rassegna che la biblioteca Poletti dedica alla presentazione delle mostre in corso in Italia attraverso incontri con i curatori.

Gli appuntamenti, da non perdere per tutti coloro che amano l’arte, riprendono sabato 26 marzo, alle 17.30, alla Biblioteca Delfini (palazzo Santa Margherita), con “Una rivoluzione silenziosa. Plautilla Bricci pittrice e architettrice”, l’incontro con Yuri Primarosa, curatore della mostra in corso a Roma (alla Galleria Corsini, fino al 19 aprile) dedicata all’artista, unica architetta donna dell’Europa preindustriale. Contemporaneamente, sempre in biblioteca Delfini, si svolge anche il laboratorio didattico “Apprendisti architetti”, per bambini dai 7 agli 11 anni che, armati di carta, cartone, matite e righelli progetteranno un edificio alla maniera di Plautilla.

L’ingresso all’incontro è libero, nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid con Green pass rafforzato. L’incontro sarà visibile anche in streaming sui canali Facebook e Youtube delle Biblioteche comunali. Informazioni anche sul sito delle Biblioteche (www.comune.modena.it/biblioteche), per telefono: 059 203 3372; e per mail (all’indirizzo: biblioteca.poletti@comune.modena.it).

La mostra “Plautilla Bricci pittrice e architettrice”, curata appunto da Yuri Primarosa, riunisce per la prima volta alla Galleria Corsini l’intera produzione grafica e pittorica dell’artista della Roma seicentesca, presentando un “Ritratto di architettrice” (probabile effigie della Bricci), accanto a capolavori anch’essi inediti o poco conosciuti dei maestri a lei più vicini.

La scoperta di documenti inediti sulla vita di Plautilla, l’identificazione di nuove opere e il restauro dei suoi progetti architettonici conservati presso l’Archivio di Stato di Roma (esposti per la prima volta assieme a una nuova tavola proveniente da una collezione privata), consentono di fare nuova luce su questa affascinante figura di artista, unico architetto donna dell’Europa preindustriale.

I mostra si potranno ammirare un ambizioso progetto della Bricci per la scalinata di Trinità dei Monti (1660), la vasta lunetta da lei dipinta per i Canonici lateranensi (1669-1673) e altre due sue tele conservate a Poggio Mirteto, restaurate per l’occasione: lo Stendardo della Compagnia della Misericordia raffigurante la nascita e il martirio del Battista (1675) e la Madonna del Rosario (1683-1687) del duomo.

Chiude l’esposizione un prestito eccezionale: il quadro d’altare raffigurante San Luigi IX di Francia tra la Storia e la Fede dipinto da Plautilla per la cappella di San Luigi (1676-1680) nella chiesa dei Francesi, interamente progettata dall’architettrice per l’abate Benedetti, accanto alla cappella Contarelli.

Il catalogo che accompagna l’esposizione, stampato da Officina Libraria, contiene i saggi di Yuri Primarosa, curatore della mostra, e di Melania Mazzucco, autrice de “L’architettrice”, e i contributi di alcuni dei maggiori specialisti dell’artista e del suo contesto culturale: Aloisio Antinori, Carla Benocci, Maria Barbara Guerrieri Borsoi, Riccardo Gandolfi, Gianni Papi e Magda Tassinari, offrendo una nuova e aggiornata monografia sull’artista.

Yuri Primarosa, storico dell’arte, è conservatore presso le Gallerie nazionali di arte antica di Roma. I suoi interessi scientifici vertono prevalentemente sulla pittura e sulla grafica prodotte a Roma nei secoli XVII e XVIII, a cui ha dedicato numerosi contributi.

La biblioteca civica d’arte Poletti è aperta dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 19; il sabato dalle 8.30 alle 13.