Terramara di Montale, corna di cervo, scheletri e ceneri

Al Parco archeologico ultimi appuntamenti giovedì 1 e, gratuito, domenica 4 novembre

MODENA – Sono in programma giovedì 1 sugli oggetti di corno e domenica 4 novembre sui riti funebri, gratuito, i due ultimi appuntamenti nel calendario di eventi autunnale della Terramara di Montale, a chiusura di una stagione ricca di nuove proposte che ha visto oltre 1.300 visitatori nelle prime sette giornate festive di apertura.

Giovedì 1 novembre al Parco archeologico della Terramara ritorna Wolfgang Lobisser archeologo sperimentalista del Vias (Vienna institute for experimental archaeology dell’Università di Vienna) che per la Terramara ha realizzato numerose riproduzioni. Con un titolo spiccatamente provocatorio, “Primitivi… un corno!” presenta al pubblico del Parco tecniche di produzione di un’ampia gamma di manufatti in corno di cervo: armi, ornamenti spesso di notevole raffinatezza e attrezzi realizzati nelle terramare.

A bambini e ragazzi è dedicato un laboratorio (consigliato per chi ha da 6 a 13 anni) per realizzare piccoli contenitori in pelle, grazie ai consigli degli esperti.

Domenica 4 novembre, con ingresso gratuito, appuntamento speciale con riferimento a Halloween. “Storie di scheletri e ceneri” porta alla Terramara di Montale l’antropologo fisico Claudio Cavazzuti, dell’Istituto centrale per la Demoetnoantropologia di Roma, a svelare i rituali funerari di 3.500 anni fa durante il microscavo in diretta di un’urna cineraria.

A bambini e ragazzi un compito elettrizzante: tutti a scavare per far riemergere dal terreno scheletri e urne cinerarie (consigliato per chi ha da 6 a 13 anni).

Fino al 4 novembre nell’area archeologica, è possibile visitare un’esposizione di reperti eccezionalmente trasferiti dalle vetrine dei Musei civici di Modena, che testimoniano il ruolo di mediazione delle terramare tra il Mediterraneo e il cuore dell’Europa durante il secondo millennio a.C.

Il Parco archeologico della Terramara di Montale riapre al pubblico a primavera con nuovi incontri a partire da domenica 31 marzo 2019.

La Terramara di Montale in via Vandelli (Nuova Estense), apre al pubblico le domeniche e i festivi fino al 4 novembre. Orari: 9.30-13.30 e 14.30-18.30 (ultimi ingressi 11.45 e 17.30, in novembre 17). Le visite sono guidate con partenza ogni 45 minuti per gruppi di max 50 persone. Ingresso intero € 7, ridotto € 5, gratuito fino a 5 e oltre 65 anni e per tutti in tutte le prime domeniche del mese; riduzione del 50% sul biglietto presentando la Fidelity Card del Parco di Montale; con il biglietto del MuSa – Museo della Salumeria a Castelnuovo Rangone ingresso ridotto. Tel. 059 2033101 (9-12 da martedì a venerdì; 10-13 e 16-19 sabato e domenica). Programma completo e informazioni per organizzare la visita sul sito (www.parcomontale.it email museo@parcomontale.it). Facebook “parcomontale”.