Teatro Masini, Faenza: prossimi appuntamenti (da sabato 1 a martedì 4 dicembre)


Sabato 1 dicembre alle 21.00 va in scena Trascendi e sali di Alessandro Bergonzoni

FAENZA (RA) – Sarà la comicità colta e lunare di Alessandro Bergonzoni a inaugurare la nuova Stagione di Teatro Comico al Masini di Faenza. Sabato 1 dicembre alle ore 21 il celebre artista presenterà il suo nuovo spettacolo Trascendi e sali di cui è anche autore e co-regista insieme a Riccardo Rodolfi.

Trascendi e sali: un consiglio ma anche un comando. O forse una constatazione dovuta ad una esperienza vissuta o solo un pensiero da sviluppare o da racchiudere all’interno di un concetto più complesso. Perché in fin dei conti Alessandro Bergonzoni in tutto il suo percorso artistico, che in questi anni l’ha portato oltre che nei teatri, nei cinema e in radio, nelle pinacoteche nazionali, nelle carceri, nelle corsie degli ospedali, nelle scuole e nelle università, sulle pagine di giornali quotidiani e settimanali, nelle gallerie d’arte e nelle piazze grandi e piccole dei principali festival culturali, Bergonzoni dicevamo è diventato un “sistema artistico” complesso che produce e realizza le sue idee in svariate discipline per, alla fine, metabolizzare tutto e ripartire da un’altra parte facendo tesoro dell’esperienza acquisita.

E tutto questo ad un autore che non ha rinunciato alla sua matrice comica, mai satirica, aggiunge un ulteriore, ovvia, complessità per il suo quindicesimo debutto teatrale. Trascendi e sali arriva infatti dopo Urge e Nessi, spettacoli che hanno inciso profondamente Bergonzoni, in tutti i sensi, aprendogli artisticamente e socialmente strade sempre più intricate e necessarie.

Uno spettacolo dove il disvelamento segue e anticipa la sparizione, dove la comicità non segue obbligatoriamente un ritmo costante e dove a volte le radici artistiche vengono mostrate per essere subito sotterrate di nuovo. Trascendi e sali come vettore artistico di tolleranza e pace, colmo di visioni che, magari, riusciranno a scatenare le forze positive esistenti nel nostro essere. Piuttosto che in avanti potrebbe essere, artisticamente, un salto di lato a dimostrazione che a volte per una progressione non è sempre necessario seguire una linea retta. Dove la carta diventa forbice per trasformarsi in sasso, dove il comico si interroga per confessare e chiedere e tornare a indicare quello che evidentemente lui vede prima degli altri. Forse dall’alto delle sue scenografie o nella regia condivisa con Riccardo Rodolfi. Forse. Sicuramente. Sicuramente forse.

Sabato 1 dicembre 2018 ore 21

Allibito srl – Progetti Dadaumpa
ALESSANDRO BERGONZONI

Trascendi e sali
di ALESSANDRO BERGONZONI
regia di ALESSANDRO BERGONZONI e RICCARDO RODOLFI

Prevendite: sabato 24 novembre e sabato 1 dicembre dalle ore 10 alle ore 13 alla biglietteria del Teatro Masini. Prenotazioni telefoniche (0546 21306): dal 26 novembre tutti i giorni feriali dalle ore 10 alle ore 13. La sera di spettacolo la Biglietteria del Teatro Masini aprirà alle ore 20.
Prevendita on line: www.vivaticket.it
Biglietti: da 25 a 14 euro + ddp.
Info: www.accademiaperduta.it

Martedì 4 dicembre 2018 ore 21 EKO DANCE PROJECT Dal profano al sacro

Per la rassegna Danza della Stagione 2018/19 del Teatro Masini di Faenza, organizzata in collaborazione con Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto, martedì 4 dicembre alle ore 21 la compagnia Eko Dance Project presenterà il balletto neoclassico Dal profano al sacro.

Lo spettacolo presenterà estratti da Carmen con le coreografie di Mats Ed su musica di Bizet e da Messiahaendel con coreografie di Paolo Mohovich e musiche di Haendel.

Eko Dance presenta uno spettacolo in cui il nucleo centrale è l’amore. Amore carnale e passionale che in Carmen poi perde quasi di corpo per trascendere in quello che è l’amore archetipico e mistico di Maria per Giuseppe e ancor più quello della Maddalena per Gesù.
Creato nel 1992 Carmen di Mats EK vince l’Emmy Award per la versione televisiva. La versione ekiana di Carmen ci presenta una donna che combatte contro le apparenze e contro un ruolo sociale imposto in qualche modo dalla sua bellezza.
La lotta interna e il triangolo amoroso sono risolti tramite un flash back; tutto il balletto è infatti un pensiero retroattivo in punto di morte di Don Josè per poi ritornare al presente e al suo ineluttabile termine nella morte di lui.
Creazione originale del coreografo Paolo Mohovich, MessiaHaendel presenta alcune immagini della storia sacra come se fossero dei quadri in un’atmosfera caravaggesca di luci ed ombre. Vengono presentati alcuni estratti corali unitamente ai passi a due di Maria e Giuseppe e della Maddalena e Gesù.

DANZA
in collaborazione con Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto

Martedì 4 dicembre 2018 ore 21

EKO DANCE PROJECT
Dal profano al sacro
NEOCLASSICO

Estratti da CARMEN – coreografia di MATS EK, musica di BIZET
Estratti da MESSIAHAENDEL – coreografia di PAOLO MOHOVICH, musica di HAENDEL

Biglietti: da 14 a 25 € + ddp, con sconti per over 65, under 27, possessori di abbonamenti ad altre rassegne della Stagione 2018/19 del Teatro Masini, possessori di YoungER Card.
Prevendite: sabato 24 novembre e martedì 4 dicembre dalle ore 10 alle ore 13 presso la Biglietteria del Teatro Masini.
Prenotazioni telefoniche tutti i giorni feriali dal 26 novembre dalle ore 10 alle ore 13 al numero 0546/21306.
Prevendita on line: www.vivaticket.it
Info: 0546/21306 e www.accademiaperduta.it

Domenica 2 dicembre 2018 ore 16  I love Frankenstein della compagnia Eccentrici Dadarò

Con I love Frankenstein della compagnia Eccentrici Dadarò prosegue, domenica 2 dicembre alle ore 16, la rassegna Favole al Teatro Masini di Faenza.

Una storia modernissima, in cui si alternano colpi di scena a rotazione, momenti di suspence, momenti commoventi e comici, con temi importanti come la fame di conoscenza, il bisogno di amore e di comprensione, la necessità di non essere giudicati dalle apparenze, la responsabilità per le proprie azioni. Un grande testo per uno spettacolo che vuole divertire e far riflettere.

Frankenstein è una bellissima storia d’amore. Piena di passione, di suspence, di colpi di scena, di momenti di commozione, di spunti per parteggiare per uno o l’altro dei protagonisti. Di tutti quegli elementi, in sostanza, che caratterizzano una storia d’amore ben scritta.
È anche una storia inquietante, con quel po’ di sfondo macabro che serve a tenere incollato il lettore alle pagine e lo spettatore alla scena. Ma soprattutto è una storia d’amore. Un amore necessario, negato, desiderato fino alla follia da parte della creatura per il suo creatore che, innamorato della conoscenza, si spinge al di là di ogni logica per scoprire l’inesplorato. Là dove finisce il conosciuto, inizia la conoscenza. Così il Dottor Frankenstein, innamorato del sapere e del mistero, arriva a superare quei limiti di fronte ai quali poi tremare. Arriva a creare l’inimmaginabile: una creatura umana che nasce, però, con sentimenti profondi. Un figlio non può fare a meno di un padre, e qui nasce tutto il racconto, quello di un bisogno infinito e inappagato d’amore.
Un classico della letteratura riletto per i ragazzi, giocando con l’avventura del testo nelle sue diverse sfaccettature.

FAVOLE

Domenica 2 dicembre 2018 ore 16

ECCENTRICI DADARÒ
I Love Frankenstein

di FABRIZIO VISCONTI, ROSSELLA RAPISARDA, DAVIDE VISCONTI
con Rossella Rapisarda, Davide Visconti, Marco Pagani
regia di FABRIZIO VISCONTI

Prevendite: sabato 24 novembre dalle ore 10 alle ore 13 alla biglietteria del Teatro Masini.
Prenotazioni telefoniche (0546 21306): dal 26 novembre tutti i giorni feriali dalle ore 10 alle ore 13. Il giorno di spettacolo la Biglietteria del Teatro Masini aprirà alle ore 15.
Prevendita on line: www.vivaticket.it
Biglietti: 5 euro + ddp.
Info: www.accademiaperduta.it