Teatro Asioli / Correggio Jazz 2022: 20-21 maggio – Surman-Storaas duo / Rava-Hersch duo

16
John-Surman-3-di-Erik-Fuglseth

CORREGGIO (RE) – TEATRO ASIOLI

Comune di Correggio

Jazz Network

CORREGGIO JAZZ 2022

(20^ edizione)

Correggio, Teatro Asioli, 16 maggio – 1 giugno

Venerdì 20 maggio

JOHN SURMAN & VIGLEIK STORAAS

John Surman – sax soprano, sax baritono, clarinetto basso; Vigleik Storaas – pianoforte

Sabato 21 maggio

ENRICO RAVA & FRED HERSCH

Enrico Rava – tromba, flicorno; Fred Hersch – pianoforte

Prosegue al Teatro Asioli di Correggio la rassegna Correggio Jazz 2022 – promossa e organizzata da Comune di Correggio e Jazz Network (Crossroads), con il sostegno di WebRanking Srl – con un fine settimana di grandi maestri del jazz internazionale: venerdì 20 (ore 21) salirà sul palco il duo composto da John Surman (sax, clarino) e Vigleik Storaas (piano) e sabato 21 sarà la volta del duo di Enrico Rava (tromba, flicorno) e Fred Hersch (piano).

Classe 1944, John Surman irrompe sulla scena musicale britannica negli anni Sessanta; da allora la sua inarrestabile attività musicale, da leader o da partecipante a gruppi altrui, è difficile da incasellare, si muove  con la massima eloquenza nei territori della più libera improvvisazione come in quelli della musica modale o delle più levigate sonorità d’ambiente, come testimonia la sua sterminata presenza nel catalogo discografico dell’ECM a partire dalla fine degli anni Settanta.. La sua collaborazione con Vigleik Storaas risale alla prima metà degli anni Novanta nel Nordic Quartet, immortalato anche su un disco ECM.

L’incontro tra Enrico Rava e Fred Hersch riunisce due storie musicali straordinarie.

Enrico Rava, classe 1939, è il jazzista italiano più noto e apprezzato a livello internazionale. La sua schiettezza, umana e artistica, lo pone al di fuori di ogni schema e ne fa un musicista rigoroso ma incurante delle convenzioni. La sua poetica immediatamente riconoscibile, la sua sonorità lirica e struggente, sempre sorretta da una stupefacente freschezza d’ispirazione, risaltano in tutte le sue avventure musicali.

“Non starei facendo ciò che faccio se non avessi imparato da Fred”: parole di Brad Mehldau, riferite a Fred Hersch, del quale è stato allievo. Hersch è un artista davvero unico nel panorama jazzistico, con uno stile esecutivo formatosi sui modelli di Bill Evans e Herbie Hancock, filtrati da un’acuta sensibilità e da una solida preparazione classica. Ogni episodio della sua ricca discografia, così come ogni sua singola esibizione, è un momento di profonda rivelazione musicale, offerto all’ascoltatore come una gemma preziosa.

Ingresso: euro 18 (ridotto under 30: euro 8).

Abbonamento Carnet 6+ (almeno 6 concerti): 20% di sconto sul totale.

La biglietteria è aperta dal lunedì al venerdì (giovedì chiuso) e nei giorni di spettacolo dalle 18  alle 19; il sabato dalle 10.30 alle 12.30; nei giorni di spettacolo anche dalle 20 all’inizio dello spettacolo.

Biglietteria del Teatro Asioli, tel. 0522 637813, info@teatroasioli.it, www.correggiojazz.it   (Correggio Jazz è anche su Facebook).

È consigliata la prevendita/prenotazione.

Come previsto dalla normativa vigente, è obbligatorio l’uso della mascherina FFP2 per l’intera permanenza all’interno del teatro.