Summer School dell’Università di Parma al Castello di Castiglione del Terziere

5

Due corsi: “L’Italia del Rinascimento: tra storia, arte e mito” dal 25 al 30 luglio; “Workshop di scrittura creativa” dal 1° al 6 agosto.Iscrizioni aperte fino al 4 luglio

PARMA – “Studiare in un castello, vivere in un borgo medievale”. Questo il claim della Summer School organizzata dall’Università di Parma (Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali) al Castello di Castiglione del Terziere, in Lunigiana.

Si tratta di due brevi corsi estivi: il primo dal 25 al 30 luglio, dedicato alla cultura rinascimentale, e il secondo dal 1° al 6 agosto, dedicato alla scrittura creativa.
Le lezioni, tenute da importanti studiosi, si terranno nella sala principale del castello trecentesco, perfettamente restaurato, che raccoglie opere d’arte e una ricca biblioteca di preziosi testi antichi.

I corsisti saranno ospitati nel borgo medievale ai piedi del castello, in case recentemente restaurate. Una settimana di cultura e di relax nel silenzio dell’antico borgo, dove sono banditi auto e motori.

Il primo corso è “L’Italia del Rinascimento: tra storia, arte e mito” ed è in programma dal 25 al 30 luglio 2022.

È rivolto a studenti, docenti e a chiunque ami la cultura e l’arte del Rinascimento. Per i frequentanti non italiani è richiesta una conoscenza della lingua italiana almeno di livello intermedio (A2 o B1). Le lezioni, tenute da studiosi di riconosciuto valore, saranno in italiano, ma è previsto un supporto linguistico in inglese. La Summer School sarà della durata di una settimana, con arrivo in loco la domenica e partenza il sabato. Durante la settimana sono previste una visita pomeridiana a Pontremoli e una giornaliera a Lucca.

Il secondo corso è un “Workshop di scrittura creativa” ed è in programma dal 1° al 6 agosto 2022.
Per appassionati lettori di romanzi, racconti, memoir, che vogliano cimentarsi con la scrittura (o semplicemente rafforzare, attraverso l’acquisizione di un sapere applicato, le proprie competenze di lettori), propone i fondamenti della scrittura creativa (come utilizzare gli elementi essenziali per generare e sviluppare le narrazioni, immagine, voce, personaggi, dialoghi, ambientazione, plot, azione, scene, storia). Il corso, tenuto dalla scrittrice newyorkese Martha Cooley, è bilingue, ed è rivolto sia a italiani sia a stranieri che abbiano anche una conoscenza elementare dell’italiano e vogliano potenziare le conoscenze di base della lingua. Martha Cooley, scrittrice americana che da tempo vive in Italia, è autrice di tre romanzi (“L’Archivista” e “Una Sognatrice”, pubblicati anche in italiano da Guanda, e “Buy Me Love”, pubblicato recentemente negli Stati Uniti), un memoir, “Guesswork”, e molti racconti e personal essays pubblicati in varie riviste letterarie in USA. È professoressa emerita alla Adelphi University (New York) e ha tenuto workshop di scrittura creativa in USA e in Italia.

Tutte le info sui corsi a questo link: https://dusic.unipr.it/it/notizie/summer-school-2022-studiare-un-castello-vivere-un-borgo-medievale

Info e iscrizioni: dusic.summerschool@unipr.it

Il Castello di Castiglione del Terziere (Massa Carrara)

Castiglione del Terziere è un piccolo paese di Lunigiana, in collina, a sinistra del fiume Magra, nel Comune di Bagnone, in Provincia di Massa Carrara. Un piccolo borgo illustre, con un presente intriso di consapevolezza.

Sovrasta il borgo un castello, che risale all’Alto Medioevo e che nel 1275 assunse l’attributo “del Terziere”, perché compreso nella “terza parte” (pars tertiaria) dei territori feudali di Alberto Malaspina di Filattiera. Dal 1451, e per i tre secoli seguenti, fu sede del Capitano (il magistrato, mandato da Firenze, che amministrava la giustizia in quella parte di Lunigiana). Negli anni Sessanta del secolo scorso era tuttavia ridotto a un rudere, quando fu acquistato da Loris Jacopo Bononi (1929-2012), scienziato, grande manager industriale e scrittore, che non solo l’ha restaurato, ma l’ha dotato di una splendida collezione d’arte e di libri antichi.

Una figura poliedrica e affascinante di moderno Mecenate, che ha fatto di Castiglione del Terziere la sede spirituale e materiale della “memoria storica” di Lunigiana. Un luogo aperto ogni anno a migliaia di visitatori, che possono godere di ciò che è stato possibile raccogliere e salvare sulla storia e l’identità della Lunigiana storica.