“Storia economica della felicità” oggi la presentazione a Bologna

133

presentazione libroBOLOGNA – Mercoledì 9 maggio, ore 17, presso il Cubiculum Artistarum del Palazzo dell’Archiginnasio di Bologna, Piazza Galvani 1, si terrà la presentazione del volume di Emanuele Felice “Storia economica della felicità” (Il Mulino, 2017).

L’incontro è organizzato dall’Accademia Nazionale di Agricoltura all’interno del ciclo di incontri “I libri all’Accademia” volti alla presentazione delle ultime e più recenti pubblicazioni in campo agronomico, ambientale e culturale.

I saluti iniziali saranno tenuti da Giorgio Cantelli Forti – Presidente Accademia Nazionale di Agricoltura. A seguire l’introduzione del Prof. Carlo D’Adda, Prof. Emerito di Economia Politica dell’Università Bologna e l’intervento dell’autore Prof. Emanuele Felice, Università D’Annunzio di Chieti-Pescara.

Il libro “Storia economica della felicità” (Il Mulino, 2017) parte come presupposto dell’autore dalla domanda: c’è una relazione fra sviluppo economico e felicità? Nella storia umana, dalla comparsa dei primi ominidi fino ai nostri giorni, si succedono tre grandi rivoluzioni, economiche e culturali al tempo stesso, che cambiano il nostro modo di produrre, di pensare, di vivere. E anche la visione della felicità. Dopo la rivoluzione cognitiva, con cui nasce il pensiero simbolico e che proietta le tribù di cacciatori e raccoglitori alla conquista del mondo, la rivoluzione agricola vede la felicità collocarsi oltre i desideri e la vita terrena; con la rivoluzione industriale essa appare possibile, qui e ora, come risultato delle politiche e delle azioni umane. Oggi nel “villaggio globale” si confrontano due idee della felicità: una fondata sul piacere, l’altra etica. Sembrano contrapposte, ma non sono inconciliabili e forse una sintesi è possibile.

Informazioni sull’autore: Emanuele Felice (Lanciano, 1977) è professore associato di Economia presso l’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara; dal 2010 al 2015 è stato professore di Storia Economica presso l’Università Autonoma di Barcellona. Per i suoi saggi sulla storia economica italiana ha ricevuto diversi premi, italiani e internazionali, e nel 2017 è stato abilitato professore ordinario in quattro discipline. Ha preso parte come relatore a più di cento conferenze e seminari, in quattro continenti. Fra i suoi libri: Divari regionali e intervento pubblico. Per una rilettura dello sviluppo in Italia (il Mulino, 2007), Perché il Sud è rimasto indietro (il Mulino, 2013 e 2016), Ascesa e declino. Storia economica d’Italia (il Mulino, 2015), Storia economica della felicità (il Mulino, 2017). È attualmente editorialista di Repubblica e L’Espresso (già per La Stampa). Vive a Bologna.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.