Storia di un incontro: Rudolf Steiner e Friedrich Nietzsche

Lunedì 14 maggio alle 17 conferenza di Piero Cammerinesi

Biblioteca AriosteaFERRARA – Avrà come tema gli studi di Rudolf Steiner sul pensiero di Friedrich Nietzsche la conferenza di Piero Cammerinesi in programma lunedì 14 maggio 2018 alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). L’appuntamento rientra nella ‘Rassegna di incontri con la spiritualità applicata’ e sarà introdotto da Marcello Girone Daloli.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

Steiner incontrò Nietzsche ancora vivo – se pur già scivolato nella tenebra della follia – e si occupò direttamente dell’Archivio del filosofo. Riassunse i risultati del suo lavoro in un libro a lui dedicato, nonché in svariati saggi e innumerevoli conferenze. Tuttavia, ben presto, sui suoi studi su Nietzsche calò una cortina di silenzio. Ci sarebbero voluti decenni prima che qualcuno si rendesse conto della validità di certe istanze, sdoganando il pensiero di Steiner su Nietzsche. Ancora oggi i portavoce della critica ufficiale persistono nella congiura del silenzio considerando Rudolf Steiner un autore di ‘spiritualismo’ ignorando le sue opere filosofiche. È ora tempo che tale ostracismo venga revocato. È ora, insomma, di fare giustizia.

Piero Cammerinesi è un giornalista, editore e ricercatore italiano indipendente che ha studiato e lavorato in Italia, Germania e Stati Uniti. Oltre che di esoterismo e di filosofia si è occupato del pensiero orientale; dopo la laurea in Filosofia ha proseguito gli studi in Germania, dove ha insegnato. Ha trascorso gli ultimi dieci anni negli USA come corrispondente estero per alcune testate online. È autore di articoli e saggi e ha tradotto dal tedesco opere di Gustav Meyrink, Rudolf Steiner e Judith von Halle. Si è occupato lungamente del pensiero di Friedrich Nietzsche e di Rudolf Steiner.

Il calendario completo degli eventi e delle attività culturali, aperti liberamente a tutti gli interessati, in programma nelle biblioteche e archivi del Comune di Ferrara su: http://archibiblio.comune.fe.it