Sportelli Quic, le modalità di accesso ai servizi essenziali da lunedì 4 maggio

18

Servizi erogati solo su appuntamento

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Prosegue, nell’ambito delle misure di prevenzione e contenimento del contagio legate all’emergenza Coronavirus, l’erogazione dei servizi forniti dagli sportelli polifunzionali di viale Beverora, che nelle scorse settimane hanno assicurato continuità nell’assistenza telefonica e on line, garantendo l’operatività delle funzioni fondamentali per i cittadini.

Da lunedì 4 maggio, con l’entrata in vigore del nuovo Decreto ministeriale, il Quic comunale integrerà alcuni servizi prevedendo il ricevimento dei cittadini esclusivamente su appuntamento, per le seguenti attività: rilascio delle carte d’identità in casi di comprovata urgenza; certificazioni di esistenza in vita su specifica modulistica per pensioni estere; certificati anagrafici e di stato civile non presenti sul portale dei servizi demografici on line, ricordando che i certificati di residenza e lo stato di famiglia si possono ottenere anche presso le tabaccherie che espongono la vetrofania T-certifico. Si potranno inoltre richiedere, su appuntamento, autentiche di firma, di copia e di foto, compresi gli atti notori per mortis causa, per i quali è necessario scaricare la relativa modulistica – ad uso postale o bancario – dal sito Internet comunale.

Per fissare un appuntamento, occorre contattare il Quic scrivendo all’indirizzo di posta elettronica quic@comune.piacenza.it o telefonando ai numeri 0523.492536 – 0523.492966 – 0523492492, operativi negli stessi orari di apertura degli sportelli: lunedì, martedì e giovedì dalle 8.15 alle 17, mercoledì e venerdì dalle 8.15 alle 13.30, sabato dalle 8.15 alle 12.15. Tutte le informazioni, costantemente aggiornate, sono consultabili alla pagina web www.comune.piacenza.it/quic , mentre l’elenco completo di pratiche e procedure assolvibili in via telematica è reperibile al link www.comune.piacenza.it/servizionline .