Sostegno alle persone più vulnerabili

20

Comune di Cesena e Unione Valle Savio ricercano attori sociali con cui definire le progettualità dal candidare al PNRR

CESENA – Un’importante occasione per usare al meglio le opportunità che i bandi europei e nazionali offrono per rinnovare le infrastrutture e il patrimonio comunale per il sociale. Al fine di definire i diversi gruppi di lavoro che si occuperanno della predisposizione e relativa redazione dei progetti di intervento necessari a intercettare fino a 3,5 milioni di risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), il Settore Servizi Sociali dell’Unione dei Comuni della Valle del Savio ha pubblicato un Avviso pubblico per l’individuazione di Enti del Terzo Settore e altre organizzazioni attive sul territorio. In particolare, si tratta di progettualità inerenti alle tre macroaree definite dalla Missione 5.2.1: Servizi Sociali, Disabilità e Marginalità Sociale (famiglie, comunità e sostegno all’occupazione, infrastrutture sociali, housing sociale, inclusione, anziani non autosufficienti, disabilità e marginalità).

“Rispondere ai bisogni delle persone più fragili – commenta l’Assessora ai Servizi per la Persona e la Famiglia Carmelina Labruzzo – prevede l’individuazione di nuove modalità di finanziamento ai fini di assicurarne l’effettivo conseguimento. In un settore ancora largamente sottofinanziato, qual è quello dei servizi sociali, l’approccio non può che essere graduale e occorre partire con l’individuazione di una serie pur parziale di servizi e prestazioni da riconoscere su tutto il territorio nazionale. Per questa ragione, proprio guardando alle diverse aree indicate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, elaboreremo alcune proposte progettuali per ciascuna delle tre linee di investimento previste coinvolgendo al massimo i diversi attori sociali presenti sul territorio dell’Unione dei Comuni e che quotidianamente si occupano già di sostegno alle persone vulnerabili e prevenzione dell’istituzionalizzazione degli anziani non autosufficienti, percorsi di autonomia per persone con disabilità e housing temporaneo e senza fissa dimora. I nostri Servizi – prosegue l’Assessora – hanno un dialogo diretto con tutte le organizzazioni sociali locali, ma questa occasione ci fornisce l’opportunità di rafforzare la rete già esistente”.

I soggetti del Terzo Settore e le altre organizzazioni attive nel territorio interessate dovranno presentare la propria adesione entro le ore 12 del 21 marzo. L’Avviso, il modello della domanda e i relativi allegati potranno essere scaricati dai siti del Comune di Cesena (https://www.comune.cesena.fc.it/bandieavvisi) e dell’Unione Valle del Savio (https://www.unionevallesavio.it/servizi-sociali).

La misura prevede interventi di rafforzamento dei servizi a supporto delle famiglie in difficoltà, soluzioni alloggiative e dotazioni strumentali innovative rivolte alle persone anziane per garantire loro una vita autonoma e indipendente, servizi socio-assistenziali domiciliari per favorire la deistituzionalizzazione, nonché forme di sostegno agli operatori sociali per contrastare il fenomeno del burn out e iniziative di housing sociale di carattere sia temporaneo che definitivo. I progetti infatti affrontano anche il tema della povertà estrema, attraverso la misura “housing first”, la quale prevede che vengano attivati progetti personalizzati per ogni singola persona/famiglia con programmi di sviluppo personale per raggiungere un maggior livello di autonomia.