“SoSport”, contributi alle famiglie per lo sport dei figli

23
“SoSport”, un momento della presentazione

Al via la 14ª edizione del bando del Comune che sostiene la pratica sportiva dei ragazzi dai 6 ai 16 anni finanziando fino a 150 euro l’iscrizione a corsi collettivi

MODENA – Sostiene la pratica sportiva di bambini e ragazzi erogando un contributo alle famiglie in difficoltà economica il bando “SoSport” del Comune di Modena che torna per la 14ª edizione confermando l’obiettivo di rilanciare il diritto allo sport, anche come forma di aggregazione sociale e di inclusione, e di riconoscere il valore generato dalle realtà sportive attive sul territorio.

Da lunedì 25 marzo (e fino a lunedì 15 aprile) le famiglie interessate possono presentare domanda di contributo per la stagione sportiva in corso compilando i moduli che, insieme al bando e alle istruzioni, si trovano sul sito del Comune (www.comune.modena.it/argomenti/sport). Le domande devono essere compilate tramite Spid (Sistema pubblico identità digitale) o con carta d’identità elettronica.

Il bando è promosso dal Comune, col sostegno di Fondazione di Modena, Coop Alleanza 3.0 e Bper Banca ed è stato presentato mercoledì 20 marzo in Municipio in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Grazia Baracchi, assessora comunale allo Sport, Valerio Zanni, consigliere di amministrazione di Fondazione di Modena, Franca Bassoli, presidente del consiglio di zona di Coop Alleanza 3.0, e Cristian Berselli, responsabile direzione generale Emilia ovest di Bper Banca.

Come ha ricordato l’assessora Baracchi, lo scorso settembre lo sport è stato inserito tra i valori tutelati dalla Costituzione, “con questo bando, ormai consolidato, contribuiamo a far sì che il riconoscimento dato allo sport ‘in tutte le sue forme’ non resti solo teorico. Il bando, inoltre – prosegue Baracchi – si inserisce in un percorso più ampio delle politiche educative sportive che abbiamo attuato in questa legislatura con progetti concreti con le scuole, come MovImparo per l’infanzia e Scuola Sport per la primaria, che mettono al centro il valore educativo, sociale e di promozione della salute dell’attività motoria e sportiva, e con azioni come, appunto, il sostegno alle famiglie per la pratica sportiva, e quello alle società sportive, e la promozione di spazi di sport per l’attività libera nei parchi cittadini”.

Dal 2009 a oggi sono stati erogati contributi per oltre 873 mila euro a favore di 6.419 bambini e ragazzi iscritti a corsi e discipline sportive offerti dalle sportive modenesi, dal calcio a realtà meno diffuse, come, per esempio, l’hockey e la pallamano.

Entrando nel dettaglio del bando, possono domandare il contributo le famiglie dei ragazzi iscritti nella stagione in corso, 2023-2024, a corsi o attività sportive che prevedono il pagamento di una quota. Il contributo copre il 40 per cento del costo sostenuto per non più di una disciplina praticata da ogni ragazzo, fino a un massimo di 150 euro a ragazzo e fino a esaurimento delle risorse disponibili. Il buono può essere richiesto per ragazzi appartenenti a famiglie residenti a Modena il cui valore Isee, in corso di validità al momento dell’apertura del bando, non superi la quota 12mila euro.

Chi necessita di assistenza per la compilazione della domanda online può rivolgersi ai Net Garage di strada San Faustino 155 e di via degli Adelardi (per entrambi 334 2617216, info@civibox.it), al Net Garage Le Torri di via Viterbo 80 (netgarage.letorrimodena@gmail.com), al centro giovanile Puma di La Portabella, in via Alvarado 19 (333 203 2641; sportello_madonnina@portabella.it), allo Sportello aperto di via del Gambero 77 (059 8775846), al Centro Milinda di strada nazionale Canaletto 102 (059 315471) e al Cet di strada Albareto 586 (334 7832646). Per informazioni si può anche contattare l’Ufficio Sport del Comune (059 2032714, 059 2032851 e 059 2032918, voucher.sport@comune.modena.it).