Soccorso in mare a Ravenna

26

Marittimo colto da malore trasbordato a terra dalla motovedetta della Guardia Costiera

RAVENNA – Nella tarda mattinata di ieri, una motovedetta della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Ravenna ha portato soccorso ad un marittimo di nazionalità siriana, che si era sentito male a bordo di una nave mercantile alla fonda in rada, a circa 5 miglia nautiche (oltre 9 km) dal porto.

Dalla nave, poco dopo le 12, hanno chiamato via radio la sala operativa della Capitaneria di porto, comunicando che un membro dell’equipaggio era stato colto da malore. Immediatamente, secondo le procedure previste, la nave è stata messa in contatto con il CIRM Centro Internazionale Radio Medico, fondazione che ha lo scopo di dare assistenza medica ai marittimi di qualsiasi nazionalità, in navigazione su tutti i mari. Valutati i sintomi riportati dal marittimo, il medico in servizio ha prescritto il trasferimento a terra, senza necessità di personale sanitario a bordo durante il tragitto.

È stata quindi disposta l’uscita della motovedetta CP 2085, che in pochi minuti, nonostante il mare mosso, ha raggiunto la nave al largo. Il marittimo è stato trasbordato con attenzione sulla motovedetta e condotto in porto, dove è stato sbarcato in sicurezza presso la darsena di Marina di Ravenna, e qui affidato alle cure del personale del 118.

In caso di necessità, il personale medico può imbarcare sui mezzi della Guardia Costiera in applicazione di un apposito protocollo operativo per l’assistenza sanitaria in mare in situazioni di emergenza, stipulato tra la Direzione Marittima di Ravenna ed il Servizio “118 Romagna Soccorso”.