“Slot free”, incentivi per attività senza giochi d’azzardo

8
Modena

Nuova edizione del bando che mette a disposizione fino a 2.500 euro per migliorie e promozione agli esercenti che aderiscono o aderiranno al marchio “Slot free ER”

MODENA – Torna “Slot free”, il bando promosso dal Comune di Modena che mette a disposizione dei gestori dei pubblici esercenti che hanno già aderito o intendono aderire al marchio “Slot free ER” un contributo fino a un massimo di 2.500 euro a progetto per sostenere il miglioramento e la promozione delle attività libere dal gioco d’azzardo.

Per la quarta edizione, che arriva dopo oltre due anni di sospensione a causa della pandemia (la terza edizione risale a gennaio 2020), il Comune ha aumentato il contributo massimo concedibile, che nel 2020 era di 500 euro a progetto, e il totale del fondo disponibile che passa da 12 mila a 25 mila euro.

Gli esercenti possono già fare domanda, scaricando il bando e i moduli dal sito del Comune (www.comune.modena.it/legalita-e-sicurezze).

Il contributo sostiene le attività che migliorino gli spazi interni o esterni del punto vendita, oltre all’ampliamento e al consolidamento del servizio offerto. Tra le azioni finanziabili ci sono, per esempio, l’acquisto di giochi di società o libri da mettere a disposizione dei clienti e l’organizzazione di piccoli eventi di socializzazione come laboratori artistici o gastronomici. Sono invece esclusi gli eventi che prevedono sconti o promozioni per il consumo di bevande alcoliche. Il contributo copre fino a un massimo dell’80 per cento delle spese sostenute, per un importo non superiore a 2.500 euro.

Possono presentare domanda, fino al 31 agosto 2022, gli esercenti di locali pubblici che già aderiscono al marchio “Slot free ER” (attualmente 72 tra bar, ristoranti, tabaccherie, polisportive e centri culturali) e quelli che contestualmente alla richiesta di contributo presentano anche domanda di adesione (i requisiti e le modalità per aderire al marchio si trovano sul sito www.comune.modena.it/slotfree).

Sono ammesse al contributo le spese sostenute per migliorare l’immagine e la fruizione degli spazi, interni ed esterni, del locale pubblico e per ampliare o consolidare il prodotto e il servizio offerto ai clienti. Sono ammissibili anche le spese per riqualificare il sistema organizzativo e gestionale, attraverso l’adozione di nuove dotazioni informatiche, soluzioni tecnologiche, applicazioni digitali, acquisto di hardware e software, e le spese per la formazione e qualificazione del personale. Sono finanziabili le spese e effettuate tra l’1 maggio e il 31 dicembre 2022.

Per informazioni è possibile telefonare al numero: 059 203 2527.

Promosso dalla Regione, il marchio “Slot free ER”ha l’obiettivo di dare valore, attraverso una vetrofania applicabile alla vetrina, alla scelta degli esercenti che hanno deciso di non installare nei loro locali slot machine e videopoker.