Silvia Mandolini in SOLO il 14 novembre alla Chiesa del Voto

11
Silvia Mandolini

MODENA – Lunedì 14 novembre, ore 20.30, presso la Chiesa del Voto, in programma un viaggio musicale contemporaneo di respiro internazionale sotto la guida di una virtuosa dello strumento e appassionata divulgatrice: Silvia Mandolini

SOLO, di Silvia Mandolini, nasce come omaggio alla gloriosa storia e al vivace presente del violino.
Si inizia con Luciano Berio, che celebra l’arte violinistica di Bach, per passare poi a Luca Francesconi, tra i più illustri compositori italiani viventi, che di Berio è stato allievo. Ci soffermeremo sui Soliloqui del compositore canadese Serge Arcuri e indagheremo infine l’eclettica produzione della giovane generazione di compositori iraniani, di cui Rouzbeh Rafie è talentuoso rappresentante.

Il violino, con la sua lunga tradizione di repertorio solistico non ha mai mancato di tentare, con i suoi gesti ed idiomi, compositori di ogni indirizzo estetico e periodo storico. Ecco che anche nel Novecento e nei primi anni del XXI secolo si affacciano le forme della Ciaccona o della Cadenza, reminiscenze barocche e romantiche filtrate dalla sensibilità dei nostri tempi. Un approccio moderno al gesto, alle articolazioni e al timbro ha garantito un fiorire costante di nuovo e spesso grande repertorio: bagaglio consueto per i musicisti di ricerca e inaudita scoperta per il pubblico.

𝘉𝘪𝘨𝘭𝘪𝘦𝘵𝘵𝘰 𝘍𝘢𝘪𝘥𝘢𝘵é, 𝘥𝘢 0 𝘢 10 𝘦𝘶𝘳𝘰 𝘴𝘦𝘤𝘰𝘯𝘥𝘰 𝘥𝘪𝘴𝘱𝘰𝘯𝘪𝘣𝘪𝘭𝘪𝘵à, 𝘳𝘦𝘴𝘱𝘰𝘯𝘴𝘢𝘣𝘪𝘭𝘪𝘵à, 𝘨𝘳𝘢𝘥𝘪𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰

Silvia Mandolini è nata a Montreal nel 1970. Ha studiato Raymond Dessaints al Conservatorio della sua città, e con Mauricio Fuks Università McGill. Si trasferisce a Milano nel 1994 dove studia con Daniele Gay al Conservatorio G. Verdi di Milano. Molto presto inizia a interpretare composizioni contemporanee per violino solo. Divide quindi la sua vita musicale fra il lavoro in orchestra e recital. Ha suonato con l’orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai a Torino, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestra del Teatro Verdi di Trieste) e numerosi gruppi da camera (Orchestre Baroque de Montréal, Ensemble Contemporain de Montréal, Divertimento Ensemble, il Quartettone, i Virtuosi Italiani, Le Nouvel Ensemble Moderne), è stata invitata in vari festival di musica contemporanea. tra cui la Biennale di Venezia (2009), Milano Musica (2008), eseguendo musiche per violino solo e violino e pianoforte. Ha suonato numerose volte dal vivo per le radio di CBC e Radio-Canada e nel 2002 fu il “special guest” della CBC al Sound Symposium Festival (Canada). Come improvvisatrice ha inciso per l’etichetta Les disques Victo (“Losing the Orthodox Path”). Silvia Mandolini è la violinista delle colonne sonore di Pane e Tulipani e Le Acrobate. Dal 2008 è violinista stabile al Teatro Comunale di Bologna.

il programma:

Luciano Berio (1925 – 2003)
Sequenza VIII

Serge Arcuri (1954)
Soliloque I
Soliloque III

Roberto Cima (1967)
L’angelo di Klee

Rouzbeh Rafie (1981)
Chaconne

Luca Francesconi (1956)
Cadenza

Con Silvia Mandolini un grande omaggio alla storia e al presente del violino
alla Chiesa del Voto un programma eclettico, contemporaneo e internazionale
Lunedì 14 novembre | ore 20.30 | Chiesa del Voto