Sigma e Tigotà aderiscono al progetto “La solidarietà va spesa”

62

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Si aggiungono anche il Sigma di via Caduti sul Lavoro, all’interno del centro commerciale Farnesiana, nonché i due punti vendita Tigotà di via Manfredi e via Emilia Pavese, ai supermercati già aderenti al progetto “La solidarietà va spesa” per il quale sono stati raccolti, sinora, poco meno di 600 kg di generi alimentari e di prima necessità, destinati a famiglie in condizioni di difficoltà che non siano già beneficiarie di altre forme di sostegno economico.

“Ringrazio, per la sensibilità e per l’attenzione al territorio, i nuovi negozi che entrano a far parte di questa squadra – sottolinea l’assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati – permettendoci così di raggiungere una platea più ampia di cittadini e consumatori che potranno scegliere, a loro volta, di dare un aiuto concreto a chi si trova, in questo momento, in una situazione di particolare fragilità”.

L’iniziativa, avviata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con diversi punti vendita della grande distribuzione e con il prezioso supporto di Protezione Civile, Croce Rossa, Caritas Diocesana, Csv Emilia ed Emporio Solidale, ha sinora consentito la consegna, a oltre 30 nuclei familiari, di alimenti, prodotti per l’igiene personale, la pulizia della casa e per la cura dei bambini, donati dai clienti degli esercizi coinvolti.

Accanto al Sigma della Farnesiana e ai due negozi Tigotà, si sono resi disponibili sin dall’avvio del progetto i punti vendita Conad di via XX Settembre, via Deledda, via Atleti Azzurri d’Italia e via Modonesi, Md in via Emilia Pavese e Galassia. I due Tigotà hanno inoltre aderito all’iniziativa donando alla Protezione Civile alcune spese gratuite sempre destinate all’Emporio per le persone in difficoltà.

Alla pagina web www.comune.piacenza.it/spesasolidale, costantemente aggiornata, è possibile consultare nel dettaglio sia l’elenco delle realtà aderenti, sia la lista dei prodotti maggiormente necessari: alimenti per l’infanzia, riso, olio d’oliva, biscotti, legumi, sughi e pelati, tonno in scatola, zucchero, caffè, prodotti per l’igiene della casa e per la pulizia personale.