Sicurezza stradale, controlli serali nel modenese

12
Controlli della Polizia locale di Modena

Venerdì 17 giugno l’attività di prevenzione congiunta da parte delle Polizie locali. Nei primi due servizi verifiche su 528 veicoli: sanzionati 76 automobilisti e quattro denunce

MODENA – Si svolge nella serata di venerdì 17 giugno il nuovo servizio di controlli sulle strade coordinati tra le Polizie locali della provincia modenese nell’ambito del progetto “Sicurezza stradale: azioni integrate per la prevenzione e il contrasto alla guida sotto l’effetto di sostanze psicoattive”. Dal tardo pomeriggio fino a notte, infatti, una ventina di equipaggi delle Polizie locali di Modena, Castelfranco Emilia e delle Unioni Terre di castelli e Comuni modenesi Area nord pattuglia le vie di comunicazione provinciali e urbane, a partire dalle arterie che collegano i diversi territori comunali, appunto con l’obiettivo di contrastare la guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e di stupefacenti e verificando anche, più in generale, il rispetto delle normative del Codice della strada. Nell’occasione i diversi Corpi condividono un canale radio dedicato, in maniera da facilitare l’interconnessione e la comunicazione tra Polizie locali.

Il servizio del 17 giugno segue quelli del 3 e del 10 giugno, svolti nella fascia oraria pomeridiana, come da calendario programmato dal tavolo di coordinamento del progetto; il successivo appuntamento sarà mercoledì 29. Nei primi due servizi sono stati controllati, in tutto, 528 veicoli tra auto, moto e autocarri, con 76 sanzioni comminate, quattro mezzi sequestrati e altrettante persone denunciate.

Entrando nel dettaglio degli illeciti, quattro conducenti sono stati trovati alla guida in stato di ebbrezza alcolica, in violazione all’articolo 186 del Codice della strada. Tre di questi sono stati denunciati: un 66enne modenese con un tasso alcolico di oltre 1,5 grammi nel sangue (il limite è 0,5), un 38enne con un tasso quasi il triplo del consentito e una 46enne di Reggio Emilia con un tasso alcolico di circa il doppio. Per tutti è scattato il ritiro della patente e, nei casi di veicoli di proprietà, è scaturito il sequestro o il fermo amministrativo; le sanzioni, che saranno stabilite dall’Autorità giudiziaria, potranno arrivare fino a 6mila euro. È stato sanzionato amministrativamente con un verbale di 543 euro, invece, un 70enne che aveva un tasso alcolico inferiore a 0,8 grammi nel sangue, collocandosi quindi nella prima fascia di gravità individuata dalla normativa; anche all’anziano è stata ritirata la patente. Era contraffatto, invece, il documento di guida presentato da un 27enne: ad accorgersi della falsità della patente sono stati gli operatori, che hanno provveduto a denunciare l’uomo.

Un 25enne, poi, guidava un veicolo nonostante non avesse mai conseguito il titolo di guida e per questa ragione è stato sanzionato con un verbale di 5.100 euro. Infine, è stato confiscato il mezzo guidato da una 36enne bolognese, in quanto pochi giorni prima il veicolo era stato oggetto di un provvedimento di sequestro a causa della mancanza di assicurazione. Nonostante il provvedimento, però, la conducente si era messa nuovamente al volante, senza peraltro aver attivato una polizza Rca: oltre alla confisca è scattata quindi una nuova sanzione amministrativa da 866 euro per l’automobilista.

Il progetto “Sicurezza stradale: azioni integrate per la prevenzione e il contrasto alla guida sotto l’effetto di sostanze psicoattive” sull’incidentalità alcol e droga correlata, interamente finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga, è realizzato, con la collaborazione della Prefettura, dal Comune di Modena assieme a Ausl, Unione Comuni Area nord, Unione Terre dei castelli e Comune di Castelfranco Emilia. Il progetto, coordinato dall’ufficio Legalità e Sicurezze, prevede un’azione sinergica e coordinata tra i partner fra le Polizie locali della provincia e le forze dell’ordine, non solo per le attività di contrasto del fenomeno, ma soprattutto per gli indispensabili profili di prevenzione ed educazione. Tutte le informazioni sulle diverse azioni previste sono pubblicate sulla pagina web www.comune.modena.it/legalita-e-sicurezze.