Si parla di dislessia con la giornalista Francesca Magni, autrice del libro “Il bambino che disegnava parole”

BIBLIOTECA MALATESTIANAVenerdì 15 marzo, ore 17, nella Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana nuovo appuntamento con la rassegna #parolediverse

CESENA – Continua la rassegna #parolediverse: il nuovo appuntamento è per venerdì 15 marzo alle 17.00 alla Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana con la scrittrice Francesca Magni, che presenterà il suo libro “Il bambino che disegnava parole – Un viaggio verso l’isola della dislessia e una mappa per scoprirne i tesori” (Giunti, 2017). Ad accompagnare l’autrice, sarà l’attore Stefano Grignani.

A partire da una storia familiare, l’autrice affronta il delicatissimo tema della dislessia, disturbo specifico dell’apprendimento che influisce negativamente sulla capacità di leggere e scrivere in modo fluente. Protagonista della storia è il dodicenne Teo, un bambino intelligente, bello, dalla personalità spiccata, bravissimo a scuola. Con il suo approdo alle scuole medie, di fronte alla crescente complessità dello studio e delle sue grandi ambizioni, Teo scopre di essere dislessico e per lui e la sua famiglia inizia un viaggio impegnativo. Un viaggio che, da una parte, si svolgerà nel passato alla ricerca dell’origine dei sintomi del disturbo, dall’altra parte nel mondo di psicologi, neurologi e della scuola, per tutelare Teo e tutti quelli che gli stanno attorno.

Nata nel 1970 a Pavia, Francesca Magni lavora come giornalista a Milano, dove vive con il marito e i figli. Per 18 anni ha lavorato a Donna Moderna e ora è caporedattore a Casa Facile. Dal 2010 ha un blog di libri www.lettofranoi.it

La rassegna “Parole diverse” è promossa dall’Assessorato alle Politiche delle differenze del Comune di Cesena e si inserisce nel programma di iniziative del “Marzo delle donne”.