Si chiamerà Futura, edizioni BookTribu

8

Raccolta di sei racconti firmati da autori tra cui Filippo Tapparelli e Gianluca Morozzi

EMILIA ROMAGNA – Una riflessione sul tempo e su cosa sia cambiato nell’immaginare il futuro negli ultimi due anni. L’antologia Si chiamerà Futura, edizioni BookTribu, è una raccolta di racconti scritti da Filippo Tapparelli, Eliselle (Elisa Guidelli), Eugenio Fallarino, Gianluca Morozzi, Clelia Pulcinelli e Luca Ferrari, in libreria dal 4 dicembre.
I protagonisti di questi racconti reinventano un nuovo modo di avanzare nella quotidianità, dando un respiro diverso al futuro che hanno davanti. Come uscire da certe costrizioni che ci rendono schiavi del tempo e dei gesti? Filippo Tapparelli scrive di una fame d’aria che, se provata, cambia il modo di respirare la vita. Per Eliselle il limitare tra impegno appassionato e burnout sfocia in un buio, da cui il risveglio coincide con rinnovamento. Eugenio Fallarino crea una coscienza del sé che a forza di vedersi vivere nella replicazione sempre uguale dei giorni e dei gesti, si riappropria della libertà di scelta e di cambiamento. Gianluca Morozzi ci chiede quale sia il tempo della felicità e cosa comporti averne contezza. Clelia Pulcinelli indaga su cosa sia successo, nei mesi della quarantena, nel microcosmo familiare dove la convivenza forzata ha compromesso gli spazi individuali e ha creato nuove dimensioni domestiche. Luca Ferrari propone un personaggio che per mestiere tratta con il dolore altrui e rimane slegato a chi per parentela, amicizia e conoscenza interseca la sua vita, ma poi diventa capace di un nuovo afflato di empatia verso una sconosciuta.
L’antologia è stata curata da Riccarda Dalbuoni che si è anche occupata delle interviste agli autori, pubblicate in appendice ai racconti.
L’antologia Si chiamerà Futura è disponibile, oltre che in libreria, nei negozi online e dal sito www.booktribu.com.