Scuola estiva di italiano, prosegue il percorso di educazione alla legalità e alla cittadinanza

8

Incontro di bambini e ragazzi alla Leopardi con li Poliziotti di prossimità e l’Unità cinofila della Polizia di Stato

FERRARA – Un incontro tra la Polizia di Stato insieme con l’unità cinofila e i bambini e ragazzi che frequentano il corso estivo della scuola di italiano, con l’obiettivo di sollecitare riflessioni in tema di legalità e convivenza civile: è stato questo il tema dell’iniziativa che si è svolta nella mattinata di lunedì 9 agosto 2021, alla scuola Leopardi di Ferrara. Al centro del progetto, portato avanti da Comune e Questura di Ferrara per animare e dare un contributo ai centri estivi organizzati dall’Amministrazione comunale per quest’estate 2021, c’è non solo la divulgazione degli aspetti strettamente legali e normativi, ma anche dei principi e dei valori etico sociali che ispirano le regole della convivenza civile.

Un’opportunità per trasmettere una migliore comprensione dell’importanza e delle conseguenze delle condotte funzionali e disfunzionali, in un cammino di crescita verso la cittadinanza attiva e la partecipazione costruttiva alla vita comunitaria.

L’appuntamento coordinato dai Poliziotti di prossimità insieme a quelli dell’Unità cinofila della Polizia di Stato è stato molto seguito e partecipato, come già è avvenuto alla fine del mese scorso (29 luglio 2021) nell’altro incontro organizzato nel centro estivo organizzato all’interno della scuola Bombonati.

“Il percorso sulla legalità – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione Dorota Kusiak –  prosegue coinvolgendo anche i bambini della Scuola Estiva di Italiano che frequentano in questo periodo il corso estivo di potenziamento delle competenze linguistiche e della conoscenza dell’italiano. È una grande opportunità per i bambini e le famiglie di origine straniera che promuove e sostiene il percorso di inclusione e prepara gli alunni al ritorno a scuola. L’attività sulla legalità si inserisce perfettamente all’interno dell’esperienza della scuola estiva e favorisce una migliore conoscenza del territorio e dei servizi che offre e promuove una cittadinanza responsabile tra i giovanissimi, anche attraverso la diffusione dei valori di rispetto verso l’altro e verso la società in cui viviamo. È importante, nell’ottica di una reale prevenzione, organizzare questo tipo di incontri tra i bambini e le forze dell’ordine che hanno così l’occasione di presentarsi ai giovanissimi raccontando parte del loro lavoro quotidiano. Un ringraziamento va alla Questura e a tutto il Corpo di Polizia di Stato che in questi giorni hanno condotto gli incontri con i bambini della nostra città”

L’assessore Kusiak ha quindi espresso “soddisfazione per il risultato ottenuto, grazie anche all’individuazione strategica degli interventi e delle zone del territorio comunale. Nonché l’importanza degli interventi che vanno nella direzione dello sviluppo del sistema dei servizi per l’infanzia e le famiglie. Sono iniziative che vanno nella direzione di restituire alla città e i suoi cittadini zone e luoghi da tempo abbandonati”.

“#Esserci sempre è lo spirito della nostra missione al servizio dei cittadini a garanzia dell’inclusione e dell’integrazione” è il commento del questore Cesare Capocasa all’iniziativa messa in campo in sinergia tra Polizia di Stato e Comune di Ferrara.

L’attività della scuola estiva di italiano comunale andrà avanti, come programmato, fino a mercoledì 25 agosto.