Scomparsa Giuseppe Campos Venuti, domani la camera ardente a Palazzo d’Accursio

Il ricordo del sindaco Virginio Merola in Consiglio comunale, che osserva un minuto di silenzio

luttoBOLOGNA – Mercoledì 2 ottobre dalle 11 alle 15, sarà allestita in sala Stefano Tassinari a Palazzo d’Accursio, la camera ardente per Giuseppe Campos Venuti.
Il Sindaco Virginio Merola ha ricordato la figura di Campos Venuti in apertura del Consiglio comunale di ieri. Il Consiglio ha poi osservato un minuto di silenzio. Ecco il suo intervento:

“Giuseppe Campos Venuti è deceduto domenica pomeriggio. Mercoledì, in accordo con la famiglia, gli si potrà rendere omaggio presso la sala Tassinari dalle 11 alle 15. Campos Venuti, nome di battaglia Bubi, è stato assessore all’Urbanistica del Comune di Bologna dal 1960 al 1966 chiamato dall’allora sindaco Dozza, e consigliere regionale dal 1970 al 1975. È stato anche presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e dell’Istituto Nazionale di Urbanistica. Nella sua lunga carriera ha firmato numerosi piani urbanistici tra cui quelli di Roma, Madrid e Bologna. Nel 2006 è stato insignito del Nettuno d’Oro dal nostro Comune, dall’allora sindaco Cofferati. Ero allora assessore all’Urbanistica e ricordo quel giorno, ma soprattutto l’intensa collaborazione che mi assicurò per la redazione dell’allora primo Piano strutturale comunale. Una collaborazione competente e severa, critica e appassionata. È stato un protagonista dell’urbanistica riformista e ci lascia un’eredità tale che davvero conferma la frase che ‘sediamo sulle spalle di giganti’. E giustamente critico verso il divario tra il piano della mobilità e quello urbanistico non coerenti tra loro. Divario che poi da sindaco ho cercato di superare e oggi stiamo superando con la redazione del nuovo piano strutturale e del piano urbano della mobilità sostenibile. Nella sua autobiografia – Un bolognese con accento trasteverino – ha lasciato scritto tra l’altro che sperava che il racconto di trentacinque anni di urbanistica, amministrazione e impegno politico potessero essere utili per ‘comprendere meglio quanto accade oggi e magari evitare alcuni errori che stiamo facendo in Italia ma anche a Bologna e in Emilia-Romagna. Senza la presunzione che il passato possa insegnare nulla al presente ma solo con la speranza di indurci a non ripetere gli sbagli di ieri e di lasciare ai nostri figli un paese migliore’.

Grazie a lui la nostra collina è intatta e grazie a lui molti operai comunisti di allora si sono convinti che era giusto ristrutturare case nel centro storico fatiscente e non andare fuori. E grazie a lui ‘fuori’ è diventato un quartiere modello come il Fossolo. Il tema ambientale e il tema sociale non possono essere separati, questa è la sua lezione nella lotta alla rendita urbana e ai guai dell’urbanistica. Questa lezione credo dobbiamo portare avanti. Per ringraziare e onorare Campos Venuti, invito la Presidente del Consiglio e tutti voi a un minuto di silenzio, grazie”.