Scomparsa di Battiato, “Genio delle parole e della musica”

7

Il cordoglio del Comune nelle parole dell’assessore alla Cultura Bortolamasi: “Le sue canzoni ci hanno portato in mondi lontani, facendoci conoscere parti di noi sconosciute”

luttoMODENA – “La morte di Franco Battiato è un colpo profondo al cuore per tutti noi”. Andrea Bortolamasi, assessore alla Cultura del Comune di Modena, esprime il cordoglio della Giunta per la scomparsa del cantautore, ricordando il legame di lunga data che aveva con Modena dove era venuto più volte.

“Le sue canzoni – prosegue l’assessore – ci hanno accompagnato in mondi lontani e lontanissimi, facendoci conoscere parti di noi che ci erano sconosciute. Era un maestro della musica, un poeta della parola in grado di emozionare e far sognare come pochi. Un intelligente e ironico genio delle parole e della musica che ha portato la Sicilia nel mondo con le sue note”.

Battiato era stato a Modena nel 2001 per partecipare all’edizione del FestivalFilosofia dedicata ai “Sensi”. Nel 2011, aveva tenuto un concerto in piazza Roma nell’ambito dell’Estate modenese e, nella stessa occasione, aveva partecipato a un incontro ai Giardini Ducali; era poi tornato nel 2014 per suonare al Teatro Comunale.

Bortolamasi conclude il suo saluto con le stesse parole usate dall’artista nella canzone Lode all’Inviolato: “Ne abbiamo attraversate di tempeste. E quante prove antiche e dure…Maestro, avremo cura del tuo ricordo. Grazie per le canzoni che ci hai lasciato”.