Scomparsa di Arrigo Levi, il cordoglio del presidente Bonaccini

15

Una vita tra carta stampata e tv, Levi tra i tanti incarichi, era stato direttore de La Stampa ed editorialista del Corriere della sera. La morte nella sua Modena dove era nato 94 anni fa

luttoBOLOGNA – “Oggi ci lascia un grande giornalista e un intellettuale di spessore. Con Arrigo Levi se ne va un testimone ineffabile della storia del Novecento, un modenese che ha dovuto lottare contro le leggi razziali fasciste e che ha saputo raccontare il mondo in modo onesto e appassionato. Se ne va un altro grande emiliano-romagnolo, che da questa terra partì per raccontare il proprio tempo. Ai suoi cari le più sentite condoglianze, mie personali e di tutta la Giunta regionale dell’Emilia-Romagna”.

Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, dopo la notizia della morte di Arrigo Levi, 94 anni, giornalista, scrittore, conduttore televisivo avvenuta oggi a Modena.