Scippa uno smartphone: arrestato dalla Polizia Locale

3

polizia- municipalePARMA – Mercoledì pomeriggio una signora, mentre percorreva via Garibaldi, intenta a parlare al cellulare, è stata avvicinata da un ragazzo che, fulmineamente, le ha strappato di mano lo smartphone, tentando poi la fuga.

Le grida della donna indirizzate all’autore del furto hanno spinto un assistente di Polizia Locale, che si trovava per servizio nella zona, a intervenire, correndo sul posto dove già numerose persone erano accorse in aiuto della signora, riuscendo a fermare lo scippatore.

L’assistente di Polizia locale, dopo aver richiesto rinforzi alla centrale operativa e cercando inoltre di mantenere la calma tra le persone presenti che avrebbero voluto reagire alle invettive del giovane, ha cercato di identificare il soggetto che però è risultato essere privo di qualunque documento e ha soccorso la vittima del furto che, spaventata ma senza aver riportato alcuna lesione, era già riuscita a recuperare dalle mani dello scippatore il proprio cellulare.

Portato al Comando e identificato, l’autore del fatto è stato arrestato per furto con strappo ed è risultato aver già commesso reati specifici, uno di questi appena tre giorni fa in un comune lombardo. Inoltre, a seguito della perquisizione, il ragazzo è risultato avere con sé un paio di orecchini, un orologio e un profumo da donna dei quali non ha saputo giustificare il possesso e che sono stati sequestrati prima della traduzione del giovane nella cella di sicurezza: il processo per direttissima ha ​stabilito la condanna di un anno e 6 mesi con custodia in carcere.

“L’attività di presidio del territorio – sottolinea l’assessore alla Sicurezza Cristiano Casa – che la Polizia Locale sta svolgendo nei quartieri è fondamentale per garantire la sicurezza di residenti e commercianti. Questo intervento e quello dei giorni scorsi confermano una grande presenza della PL in tutte le zone della città e ringrazio l’operatore di Polizia Locale per la prontezza dimostrata nell’intervento. L’attività di controllo continuerà ed è un ottimo risultato che un pluripregiudicato, autore di tanti reati anche in altre città, arrivato a Parma sia stato finalmente assicurato alla giustizia”.