San Giuliano mare sempre più green

0

Dal 15 giugno riapre al pubblico il giardino dell’hotel delle Nazioni e prendono il via i lavori di riqualificazione del Parco Briolini

RIMINI – Un quadrilatero verde che continua a riqualificarsi nel segno dell’accoglienza, della multifunzionalità e dell’apertura alla comunità. Da metà giugno la zona del quartiere verde di San Giuliano mare sarà interessata da una serie di interventi che mirano a trasformare l’area in un luogo sempre più accogliente e sicuro, nel segno della riqualificazione, dell’aggregazione, dell’attività fisica all’aria aperta e del contrasto al cambiamento climatico.

Partiranno infatti contestualmente due diversi progetti – uno, pubblico, che interesserà il Parco Briolini e l’altro a cura del comitato turistico di San Giuliano in collaborazione con i ci.vi.vo che riguarda il giardino dell’Hotel delle Nazioni – che hanno però l’obiettivo comune migliorare i servizi, la fruibilità, l’offerta e la sicurezza di un’area sempre più apprezzata da cittadini e turisti, posta come è in un luogo di pregio della città, fra il lungofiume degli artisti, la darsena Marina di Rimini e la spiaggia con i suoi magnifici tramonti sul mare.

Dal 15 giugno partono i lavori di riqualificazione del Parco Briolini, nell’ambito del progetto ‘Si – Curiamo Rimini!’. Mediante un accordo di programma approvato che prevede un investimento complessivo di 120 mila euro – di cui 96 mila stanziati dalla Regione Emilia-Romagna e 24 mila a carico del Comune di Rimini – l’intervento mira a riqualificare l’ara attraverso l’installazione di un sistema di videosorveglianza, con un adeguato numero di telecamere funzionali a presidiare l’area verde, il potenziamento dell’illuminazione pubblica, la riqualificazione del verde e degli arredi che  prevede anche la realizzazione di alcune vasche con essenze arboree e piante da utilizzare anche per laboratori didattici con le scuole e con gli anziani, e la realizzazione di una nuova area fitness a cielo aperto che sarà eseguita secondo il modello delle palestre en plein air che punteggiano il Parco del Mare. Quest’ultima misura, in particolare, renderà il parco uno spazio dedicato al benessere e all’attività fisica, offrendo alla cittadinanza e ai turisti una strumentazione per allenarsi e fare sport all’aria aperta fra barre per trazioni, parallele, spalliera, monkey bar, panca per addominali, box pliometrico e barre per piegamenti. Il termine dei lavori è previsto per la fine del mese di luglio.

Sempre dal 15 giugno, riapriranno tutti i giorni anche i cancelli del giardino dell’Hotel delle Nazioni, riconsegnato dallo scorso anno alla comunità di cittadini e ospiti temporanei e tornato alla luce grazie all’intenso lavoro svolto dal ci.vi.vo di San Giuliano mare e dai partner dell’accordo siglato con il Comitato turistico di San Giuliano mare. Anche per l’estate 2024 torna dunque lo spazio multifunzionale aperto alla comunità nel cuore di San Giuliano con un programma ricco di attività, concerti, presentazioni e iniziative che interesseranno questo vasto spazio pertinenziale di oltre 1.000 mq che circonda l’Hotel di Viale Ortigara, a pochi passi dal parco Briolini e dalla Darsena. Il giardino dal 15 giugno sarà aperto a ingresso libero tutti i giorni dalle ore 8 alle 23, con un programma di attività serali, spettacoli e concerti e sarà anche possibile prenotarlo per compleanni e feste private all’ombra del verde. In questi giorni i volontari del ci.vi.vo sono già all’opera per le pulizie e il ripristino dell’area verde, che anche nel periodo invernale è stata punto di riferimento di laboratori e percorsi fra gli alberi per gli studenti delle scuole con l’iniziativa ‘Il villaggio degli elfi’ che ha visto oltre 1200 alunni delle scuole fare visita la Villaggio tematico con laboratorio natalizio in un percorso dove i bambini hanno potuto scoprire le casine degli elfi e costruire delle lanterne.

L’intervento di riqualificazione e messa in sicurezza si integra con il progetto strategico di riqualificazione di San Giuliano Mare nell’ambito della strategia urbana ATUSS “Rimini di verde e di blu”, finanziata dalla Regione con Fondi europei FESR 2021-2017.  L’insieme delle opere fisiche e delle azioni intangibili, queste ultime in tema di blue&green economy e di innovazione sociale, mirano a promuovere la rigenerazione di questa area che rappresenta storicamente il cuore della Rimini marinara.