“Salviamo il Respiro della Terra – tour e ricerca”: ieri la presentazione

ParmaPARMA – Si è tenuta ieri mattina la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Salviamo il Respiro della Terra – tour e ricerca” promossa da Anter (Associazione Nazionale Tutela Energia Rinnovabili).

Il momento introduttivo, che si è svolto negli spazi dell’Hotel du Parc, ha visto l’intervento dell’assessora alle Politiche di sostenibilità ambientali Tiziana Benassi e del presidente di Anter, Antonio Rainone.

“Parma e i traguardi che ha raggiunto – ha detto l’assessora Tiziana Benassi – come il titolo Unesco di Città Creativa della Gastronomia e il titolo di Capitale della Cultura Italiana 2020 testimoniano come un sistema sinergico tra pubblico e privato possa portare alla realizzazione di progetti forti e credibili, come quello a cui partecipiamo in questa giornata che vuol essere dedicata all’informazione e sensibilizzazione sulle buone pratiche in materia di sostenibilità, sia dal punto di vista dell’ambiente che della mobilità”.

“Per la nostra associazione – ha sottolineato il presidente di Anter Antonio Rainone – un’attività fondamentale è quella di divulgazione scientifica e di sensibilizzazione ambientale. Abbiamo scelto Parma come tappa al nord del nostro tour per la sua attenzione e disponibilità verso le tematiche legate alla sostenibilità. Anche il convegno di stasera ha l’obiettivo di lavorare sulla consapevolezza di ciascuno con molta praticità e senza retorica”.

L’obiettivo dell’evento – patrocinato e sostenuto da Comune di Parma, Climate and Clan Air Coalition, Ministero dell’Ambiente del Territorio e del Mare, INPS e Regione Emilia Romagna e Regione Campania – è di informare i cittadini sulla ricerca promossa da Anter dedicata a monitorare l’esposizione dei bambini alle poveri sottili presenti nell’aria (sia in ambienti esterni che interni).

L’innovazione principale della ricerca risiede nel fatto che ad oggi, in Europa, non esiste una legislazione sull’emissione di polveri sottili indoor. Lo studio permetterebbe quindi di disporre, in modo inedito, di dati per avviare una riflessione ponderata in Italia, con risvolti attesi in molti campi (politiche sanitarie, edili, energetiche, ecc.).

L’evento è organizzato in tour e farà tappa, oltre che a Parma, in altre città italiane: in particolare il 9 maggio a Salerno e il 10 maggio a Pomezia, in modo da sensibilizzare la cittadinanza in merito all’inquinamento atmosferico e le buone pratiche per contrastarlo.

Alle ore 19.30 di oggi, martedì 8 maggio, sempre all’Hotel du Parc, si terrà il primo appuntamento del tour.

Tra gli autorevoli ospiti presenti a Parma: la professoressa Paola Palestini, docente di biochimica presso la Bicocca di Milano, il professor Giorgio Buonanno, docente presso il Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale e quello di Ingegneria Meccanica dell’Università degli Studi di Cassino, e il giornalista esperto di green economy, Massimo Esposti.

A favorire l’interazione con il pubblico sarà presente Giobbe Covatta, attore e scrittore da sempre impegnato su tematiche sociali e ambientali.